Lions Club Mortara Silvabella

Lions Club Mortara Silvabella

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia

Ricordo di due caduti nella battaglia del 1849

Come tradizione dal 2011 i lions dei Club Mortara Mede Host e Mortara Silvabella nel mattino del 2 giugno si sono ritrovati davanti alla stele commemorativa del sacrificio di due caduti nella battaglia del 1849. I club si prendono cura del monumento e del ricordo. A suggello la posa di una corona d'alloro da parte dei presidenti Colli e Piacentini e del vicesindaco Luigi Tarantola.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Posa di un defibrillatore

Posa di un defibrillatore donato dai LL.CC. Mortara Mede Host e Mortara Silvabella in collaborazione con CRI sezione di Mortara. Il service è stato realizzato grazie ad una raccolta fondi effettuata durante una serata con relatore del 22 marzo 2019 sul tema "L'Orologio da bene funzionale a bene rifugio".

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Screening oculistico per i più piccoli

Il club Mortara Silvabella, mantenendo fede all’impegno iniziato nel 1996 anche in questo anno sociale si è dedicato alla prevenzione di problemi della vista a partire dalla più tenera età: infatti ha organizzato lo screening oculistico per bambini frequentanti asili nido della città . Il service si è svolto in Mortara il 7 maggio presso la sezione Primavera della Scuola d’Infanzia Fondazione Marzotto, il 14 maggio alla sezione Primavera della Scuola d’Infanzia Immacolata Regina Pacis ed il 22 maggio presso l’Asilo Nido comunale,
Finalità del service, che grande condivisione ha nel nostro mondo lionistico, la prevenzione e la diagnosi precoce di alterazioni visive del bambino: nella comunità mortarese destinatari sono i più bimbi piccoli, vanno da 0 a 3 anni , ritenendo molto importante la diagnosi precoce di eventuali sintomi di ambliopia, ridotta capacità visiva, nel periodo più delicato dello sviluppo del sistema visivo, appunto quello dalla nascita ai 3 anni.
Gli asili cittadini sono stati contattati puntualmente dalla Lions Grazia Bosoni, da anni referente di club del service, ed hanno provveduto a comunicare ai genitori la possibilità di sottoporre i piccoli a visite oculistiche. Una volta avuto il consenso scritto da parte delle famiglie, tre specialisti hanno effettuato controlli, in seguito ai quali hanno compilato schede oftalmiche pediatriche con informativa che sarà consegnata ai familiari, con segnalazione di eventuali problematiche diagnosticate, mentre al club sarà inviato un report .I referti, in generale, non hanno evidenziato situazioni preoccupanti, comunque i controlli hanno consentito di segnalare alcuni casi di strabismo, di astigmatismo, di ridotta capacità visiva in un occhio, richiedente correzione per non degenerare in ambliopia. Sono stati perciò interventi preziosi perché hanno reso possibile adeguata attenzione a problematiche visive in tempo precoce.
Ancora una volta indispensabile è stata la disponibilità di tre oculisti, il dott. Alberto Galeazzi di Mortara per l’Asilo comunale, il dott. Francesco Sandolo di Pavia per la Fondazione Marzotto e la dott.ssa Sara Dal Col di Dorno per la Scuola d’Infanzia Regina Pacis.
Alla competenza professionale, questi medici i hanno saputo unire capacità di relazione, creando così un’atmosfera familiare: per esempio si sono presentati senza camice e con strumentazioni dall’aspetto quasi ludico, dal ché grande tranquillità da parte dei bambini, come apprezzato dal presidente di club Piacentini e dalla socia referente Bosoni nonché da quei familiari che hanno assistito alle sedute.
Service proposto alla fine del secolo scorso, lo screening oculistico si rivela un service” giovane”, sempre di grande attualità e molto condiviso, un esempio di collaborazione con realtà professionali, nonché con le istituzioni, per il bene della comunità.

Lorenza Raimondi

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

In piazza con la fragranza del pane fresco

Mentre dal 7 aprile, Lions Day, numerose vetrine del centro della città hanno esposto, quali simboli Lionistici, disegni partecipanti al concorso “Poster per la Pace”, il LC Mortara Silvabella, nella giornata del 14, ha dato un nuovo appuntamento per “Una briciola per...” ; evento tra la gente che ha raggiunto con successo la XXV edizione. Dalle prime ore del mattino, nella piazza antistante il Palazzo Comunale di Mortara, si è allestito uno stand, sotto il quale hanno fatto bella e gustosa mostra, tra belle piante fiorite, pane di diverse qualità, pizza, focacce, grissini e dolciumi, frutto del lavoro generoso dei Panificatori Mortaresi, storici, fattivi sostenitori del service del club Silvabella. Numerosi soci, coordinati dal presidente Simone Piacentini e da Gianna Savini referente di club del service, si sono alternati garantendo, oltre ad una vendita efficace, la costante di una sorridente cordialità nella presentazione e proposta dei prodotti nonché nella spiegazione delle finalità Dopo un inizio un po’ sottotono, a causa di un tempo veramente pessimo, l’affluenza è stata buona ed ha consentito di attuare una significativa raccolta fondi che, uniti a quelli nati dal service “Un grappolo d’uva per “ del settembre scorso, faranno sì che il Silvabella possa acquistare una struttura ludica accessibile a bimbi diversamente abili ; essa sarà posizionata in un frequentato parco dedicato ad un concittadino, il dirigente scolastico Pierangelo Martinoli, figura di primo piano nel volontariato, al quale è stata anche assegnata, qualche anno orsono, l’onorificenza Melvin Jones alla memoria.
Anche in questa venticinquesima edizione, oltre all’indispensabile partecipazione dei Panificatori cittadini, l’evento ha visto la collaborazione dell’Associazione Commercianti di Mortara ed il patrocinio del Comune.
Si è usi dare al service , oltre al titolo “ Una briciola per…”, il nome di Festa del pane; ancora una volta una conferma, è stato infatti un momento di aggregazione in tradizionale coincidenza di data con la festività liturgica della Domenica delle Palme e nel periodo del Lions Day: una festa che ha visto una felice congiunzione di impegno e di serena partecipazione alla vita associativa.

Lorenza Raimondi

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

"L'orologio: da bene funzionale a bene rifugio"

La sera del 22 marzo, presso la Sala della Borsa di Contrattazione Mercantile di Mortara, l’orologio è diventato protagonista di un incontro proposto dai LC Mortara Silvabella e Mortara Mede Host.
Il titolo “ L’orologio :da bene funzionale a bene rifugio. Nascita ed evoluzione del collezionismo di orologi” offre un’esplicita indicazione della tematica della conversazione svoltasi a cura di Paolo Pisoni, esperto di orologeria.
Un trattazione precisa, ma volutamente lontana da freddi tecnicismi, quindi alquanto coinvolgente il numeroso pubblico di soci ed amici che hanno risposto all’invito dei Lions. Con entusiasmo proprio di un appassionato cultore ed evidente competenza, Pisoni ha ampiamente commentato una serie di slides consentendo di ammirare noti ed importanti esemplari, dallo storico Marie Antoinette di Breguet, al Santos di Cartier, a Rolex Daytona Paul Newman , a Speedmaster Omega ,solo per citarne alcuni.
Dietro a ciascuno un riferimento ad un momento storico o un aneddoto. Inoltre, dopo una sintetica storia dell’oggetto orologio, l’accento è stato posto sia sull’aspetto economico del collezionismo, sia sul piacere della scoperta del pezzo raro, magari anche con una riscoperta tra i ricordi di famiglia, e dello studio di caratteristiche di questo oramai insostituibile, per la maggioranza di noi, compagno di vita.
La trattazione e le spiegazioni del relatore hanno consentito di ricordare alcuni aspetti della storia e del comune vivere quotidiano, ma hanno anche avuto finalità benefiche. L’incontro ha costituito infatti l’occasione per una raccolta fondi che i presidenti Franco Colli e Simone Piacentini ed i soci dei due club mortaresi hanno destinato all’acquisto di un defibrillatore: esso sarà posizionato, in collaborazione con la Croce Rossa, in uno spazio aperto della città.
Dunque, con i Lions, dal ticchettio delle lancette di orologio un aiuto concreto al battito del cuore.

Lorenza Raimondi

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Lions Day 2019

Sabato 6 Aprile presso l'aula magna del Liceo Scientifico Omodeo di Mortara, Progetto Martina, importante partecipazione da parte degli alunni, nonostante fosse un giorno di vacanza, hanno dimostrato inoltre un serio interesse ed una educata attenzione .I relatori sono stati 5 medici :Dr. E. Comaschi coordinatore, Dr S.Bagnoli,
Dr.G. Terzuolo, Dr. M. Pagetti (tutti soci del LC Mortara Mede Host) e la D.ssa A. Pezzoli, i quali hanno fornito importanti informazioni sulla diagnosi e la prevenzione dei tumori che possono colpire gli adolescenti.
Dal 06 Aprile al 14 Aprile nelle vetrine dei negozi del centro di Mortara rimarranno esposti i poster per la pace

Domenica 7 Aprile
Purtroppo a causa delle condizioni meteo avverse,non è stato possibile effettuare l'esercitazione a Mede, da parte dei Vigili del Fuoco; ha ottenuto invece un buon successo l'apericena presso l'oratorio Don Bosco di Mede che ci ha permesso di effettuare un service a favore dell'oratorio stesso;(presenti anche il PDG Franco Marchesani e consorte) .
Anche il concerto "Elevazione musicale ", nella chiesa parrocchiale di Mede, ove i tre musicisti medesi: Ivan Greguoldo al sassofono;Emanuele Colosetti all'organo e Francesco Paolino al contrabbasso, hanno regalato una bellissima esibizione (l'elenco dei brani eseguiti è allegato con le foto) al numeroso e generoso pubblico presente; grazie alle offerte ricevute, sarà possibile effettuare una donazione benefica, non ancora individuata.

Domenica 14 Aprile
Il Lions Club Mortara Silvabella effettuerà la vendita del Pane, il ricavato verrà utilizzato per acquistare una attrezzatura ludica da installare in un parco giochi per bambini diversamente abili.
Grazie a tutti per la collaborazione e per l'opportunità concessami, rimango a completa disposizione per tutto ciò che potrebbe ulteriormente servire.

Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Testimonianza contro la violenza sulle donne

Per condividere le celebrazioni della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, deliberata dall’ONU nel 1999 e fissata alla data 25 novembre di ogni anno, i club Mortara Mede Host e Mortara Silvabella hanno organizzato un incontro pubblico.
L’appuntamento è stato dato, per ragioni logistiche, nella mattinata di sabato 24 novembre alla Panchina Rossa della Biblioteca Comunale di Mortara, Civico.17, con cui è stato strutturato un momento di testimonianza e di riflessione.
La presenza di soci e di pubblico è stata arricchita da letture di passi d’ autore, effettuate dai presidenti di club Franco Colli e Simone Piacentini, testi incentrati sul “ vero amore”, chiave di volta contro la logica perversa del possesso; ciò a sottolineare la necessità, parallelamente ad azioni contro la violenza, a forme di solidarietà per le vittime e alla richiesta di giuste punizioni, della diffusione di iniziative con fini educativi, soprattutto , ma non solo, rivolte ai giovani ed anche con intenti rieducativi.
Questo è stato il fil rouge che ha caratterizzato gli interventi succedutisi da parte Lion, ma anche dalla voce di rappresentanti istituzionali, quali Silva Piani , assessore alla famiglia e alle pari opportunità della regione Lombardia , Marco Facchinotti, sindaco di Mortara con gli assessori comunali mortaresi alla Cultura e ai Servizi sociali,Paola Baldin , alla Pubblica Istruzione, Luigi Tarantola.
Divulgato attraverso la locandina tematica proposta dal Comitato distrettuale “Progetto Donna”, opportunamente personalizzata ad hoc, l’incontro del 24 novembre che ha riunito soci e cittadini può essere definito, nella sua semplice essenzialità, un significativo service di opinione su una grave problematica di fronte alla quale è auspicato che l’azione dei lions possa continuare, con sempre maggior forza, ad intrecciarsi con quella di istituzioni pubbliche e private.

Lorenza Raimondi

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Premiazione del Concorso un Poster per la Pace

Nella seconda settimana di novembre i disegni degli alunni delle classi terze della Scuola Media Josti Travelli di Mortara hanno decorato, accendendolo di colori, il corridoio centrale dell’Istituto e mercoledì 14 la sala dell’Auditorium Città di Mortara, messa a disposizione dall’amministrazione comunale, ha accolto nella mattinata tutti i ragazzi: si è svolta infatti la cerimonia di premiazione dei vincitori e dei segnalati della fase locale del concorso del Lions International “ Un Poster per la Pace”, che il club Mortara Silvabella, ribadendo un’irrinunciabile tradizione di 20 anni, ha promosso in collaborazione con l’istituzione scolastica mortarese.
Hanno ricevuto il certificato di vincita e un colorato gagliardetto con simboli lionistici gli alunni Caterina Mugnano, Martina Pezzella e Davide Solito le cui opere sono passate alla fase distrettuale, con l’augurio di superare le successive selezioni e arrivare alla meta internazionale. I componenti della giuria esaminatrice hanno dovuto scegliere tra il centinaio di lavori: i ragazzi hanno dimostrato, pur con risultati differenti, interesse ed impegno nella interpretazione del tema di questo anno sociale “ La solidarietà è importante”. Accanto ai tre vincitori a pari merito sono stati segnalati altri dodici disegni; a questi esecutori sono andati un attestato di partecipazione e, come a tutti i partecipanti, un album da disegno personalizzato Lions, scelto nell’ottica dell’utilità e della sintonia con il tipo di attività.
La dirigente Piera Varese ha confermato proficua collaborazione nell’accogliere la proposta del concorso del Poster per la Pace ed i docenti di Arte Maria Fernanda Menendez , Riccardo Raffaele, Vita Santacroce, oltre a seguire gli alunni con competenza professionale, hanno affiancato noi Lions nella diffusione della necessità di essere attenti ed attivi nella difesa e nella promozione della pace, utilizzando strumenti propri di ciascuna età, come appunto può essere una produzione grafica, con la partecipazione al Concorso che ha il grande merito di coinvolgere giovani di tutto il mondo.
Punto centrale e concorde degli ’interventi del nostro I Vicegovernatore Angelo Chiesa, del presidente di club Piacentini, del sindaco Facchinotti e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Tarantola l’esortazione a mirare alla pace quale elemento portante delle scelte di vita quotidiane, pace non solo come assenza di guerra, ma come cardine del vivere civile. Concetti ribaditi dalla Dirigente scolastica, dalla quale oltre alla soddisfazione per i risultati dei suoi alunni, è giunto anche un rinnovato ringraziamento ai Lions, sovente operanti con e per la scuola mortarese.
I ragazzi sono stati presenti e protagonisti di un’ora di lezione un po’ speciale e tutti hanno condiviso i successi dei qualificati, coinvolgendo anche il pubblico di soci ed autorità lions , tra cui Anna Gardella, officer referente per la V circoscrizione del Poster della Pace, nonché di docenti e genitori.
L’entusiasmo con cui i giovani, attraverso il veicolo del disegno, hanno accolto e rilanciato un messaggio di pace induce a ben sperare.

Lorenza Raimondi

Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page>