Lions Clubs Logo
Distretto 108 Ib3 - Italy
We Serve


Lions Club Vigevano Sforzesco
Lions Club Vigevano Sforzesco

Visitate il sito del Club Visitate il sito del club



Notizie dal Club

Fotografia

"La condizione della donna"

Logo Lions Club La condizione della donna e del suo ruolo all’interno del matrimonio è da tempo oggetto di analisi e dibattiti, soprattutto alla luce delle recenti trasformazioni sociali. Un club tutto al femminile, quale il Lions Club Vigevano Sforzesco, presieduto da Antonella Besser, non poteva non prendere in considerazione un argomento di così vasto interesse e mercoledì 25 ottobre ha organizzato un interessante meeting , che ha avuto come relatore don Paolo Lobiati, esperto di diritto canonico oltre che raffinato musicista e direttore della Cappella Musicale della cattedrale di Vigevano. “Uxor quodammodo domina : riflessioni sul ruolo della donna nella famiglia nella cultura ebraica, islamica e cristiana”, questo il titolo della relazione, che ha toccato i punti nodali della condizione femminile secondo le tre grandi religioni monoteiste.
L’indagine di don Lobiati ha preso le mosse dal mondo classico, soprattutto romano, in cui la donna, moglie e madre, rientra nella sfera giuridica del paterfamilias, ma ha anche una sua dignità e un ruolo attivo nel rapporto matrimoniale. Nella tradizione ebraica , anche se maschilista, alla donna vengono riconosciute tutela e soprattutto parità con l’uomo ai fini della procreazione, infatti entrambi i coniugi cooperano consapevolmente con l’opera di Dio partecipando alla generazione dei figli. Leggi ben precise regolano il divorzio, limitandone i casi e tutelando sempre la donna.
Diversa è la posizione femminile secondo il diritto islamico , che afferma la totale supremazia dell’uomo. Il matrimonio è più spesso un contratto a sfondo sessuale, a tutto vantaggio dell’uomo e non necessita del consenso della sposa. I beni dotali restano di proprietà della moglie, ma non sono in suo uso e per usufruirne la donna deve avere il consenso del marito. Il divorzio può essere messo in atto solo dal marito e per la donna non sono previste tutele.
Don Lobiati ha concluso la sua panoramica con uno sguardo alla dottrina cristiana: i coniugi sono due in una sola carne e ciascuno ammaestra, onora e sostiene l’altro, in piena parità e consensualità.

Mariuccia Passadore


Fotografia

Prevenzione e cura delle malattie renali

Logo Lions Club Un proverbio cinese recita : “Il buon dottore diagnostica una malattia, il dottore più bravo cura la malattia, il dottore superiore a tutti previene la malattia”. Questo, in sintesi, è stato il fulcro dell’intervento del dott. Roberto Bellazzi al meeting organizzato il 27 settembre u.s. dal Lions Club Vigevano Sforzesco, presieduto da Antonella Besser.
Il dott. Bellazzi, primario dell’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Vigevano, ha introdotto la sua relazione tracciando un quadro della insufficienza renale, delle cause che la determinano e delle terapie più idonee a seconda della tipologia della malattia, cronica o acuta. Tra le terapie, ha precisato il relatore, la dialisi è il trattamento spesso inevitabile per molti, tuttavia oggi sono disponibili nuovi farmaci e metodiche che consentono una migliore qualità della vita. Ha documentato la sua relazione con una serie di dati sull’incidenza della malattia in particolare nel nostro territorio e sul numero dei pazienti trattati dal reparto del nostro ospedale.
Ha poi rilevato come, in questo ambito, sia fondamentale l’attività dell’AMAR, Associazione Malattie Renali Alberto Bossi, nata nel 1983 con lo scopo di promuovere e realizzare studi, ricerche e aggiornamenti nel campo della nefrologia. Il dott. Bellazzi ha sottolineato come proprio questa associazione gli abbia consentito di trasformare l’unità di Nefrologia, partita quasi per scommessa e con mezzi limitati, in uno dei reparti più all’avanguardia, che riesce a curare, con efficienza e con metodi e strumenti di ultima generazione, un numero sempre crescente di pazienti. Il relatore ha infine illustrato il programma di educazione sanitaria, svolto con successo nelle scuole, grazie alla sinergia tra il suo reparto e l’AMAR.
La parola è quindi passata alla presidente dell’AMAR dott. Paola Rossi Raccagni, che ha completato il quadro delle iniziative dell’associazione, dal trasporto dei dializzati agli interventi di sensibilizzazione dell’opinione pubblica o di raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature.
Al termine dell’incontro la presidente del Lions Sforzesco, Antonella Besser, ha consegnato alla presidente dell’AMAR la somma ricavata dalla lotteria svoltasi nel corso della sfilata benefica di domenica 24 settembre.

Mariuccia Passadore



Tornate alla Home Page
Tornate all'Home Page