Leo Club Voghera

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia
Nella foto: Riccardo Garavani, Referente per il Progetto Martina del Leo Club Voghera; Alessandra Dallara, Presidente Leo Club Voghera.

Progetto Martina a Voghera

Martedì 15 Gennaio u.s. il Leo Club Voghera ed il Lions Club Voghera La Collegiata hanno programmato, con l’approvazione della Dirigente Scolastica Prof.ssa Daniela Lazzaroni e con l’interessamento della Prof.ssa Anna Lovagnini, coordinatrice dei progetti di Educazione alla Salute, un incontro con gli studenti della classe 3°A Linguistico del Liceo “G. Galilei” di Voghera, per la presentazione del Progetto Martina, service nato per sensibilizzare i ragazzi sulla prevenzione dei tumori ed ormai diventato di rilevanza nazionale.
Dopo i saluti della Presidente del L.C. Voghera La Collegiata, Mirella Gobbi, hanno preso la parola, la Presidente del Leo Club Voghera, Alessandra Dallara, che ha esposto le finalità Leo e Riccardo Garavani, Referente del Progetto, che, ricordando Martina, una ragazza sconfitta da questo terribile male, ha evidenziato l’obiettivo fondamentale di quest’iniziativa cioè quello di informare accuratamente ed educare i giovani ad avere maggior cura della propria salute con la convinzione che la lotta ai tumori non si vince con la paura, ma con la cultura, per questo il luogo ideale per affrontarla è proprio la scuola.
Il tema è stato trattato in maniera esaustiva dal Dr. Marco Galbusera, già Direttore dell’Unità Operativa di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale Civile di Voghera, che ha illustrato con grande chiarezza, tramite slides, come individuare in tempo utile i tumori non evitabili, seguendo tre vie: la prevenzione, che si ottiene eliminando i cosiddetti “fattori di rischio” (fumo, alcol, obesità, scarsa attività fisica), la diagnosi tempestiva e la terapia efficace, sottolineando che, nella maggioranza dei casi, i tumori sono causati da fattori ambientali e da stili di vita scorretti, dunque, è bene seguire i consigli contenuti nella cosiddetta “piramide della salute”: meno grassi, meno carne, più frutta e verdura ed attività fisica quotidiana.
Ha poi esaminato le neoplasie più frequenti nel sesso maschile e, più dettagliatamente, in quello femminile, con particolare riferimento al carcinoma del collo dell’utero, causato dal Papilloma Virus, consigliando la vaccinazione preventiva in età scolare, che permette al sistema immunitario di riconoscere il virus e distruggerlo prima che infetti le cellule ed il PAP Test, che consente di scoprire quelle che stanno degenerando in cancerose.
Linguaggio semplice per un approccio ad un tema tanto difficile, che ha suscitato negli studenti partecipazione e vivo interesse, dando vita a numerose domande.
Come da programma sono stati distribuiti pieghevoli informativi e questionari; inoltre è stato chiesto agli studenti di rivolgere, per iscritto, domande in forma anonima, secondo la modalità della Peer Education, che può essere definita un’esperienza di confronto di giovani tra giovani, per uno scambio ed una condivisione di informazioni tra persone della stessa età.
I giovani quando sono coinvolti, quando si offrono loro messaggi significativi senza incutere eccessivi timori, sanno rispondere con fiducia nei confronti della ricerca e con maggiore speranza verso l’avvenire che li attende.

Evelina Fabiani

Fotografia
Nella foto: Il relatore Dr. Marco Galbusera.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Consegna del Premio Excellence al Leo Club Voghera durante la visita del Governatore

La Visita del Governatore, Giovanni Fasani, ai clubs Voghera La Collegiata e Leo Club Voghera, ha segnato un momento istituzionale importante, perchè è stata l’occasione per presentare le attività di servizio e, allo stesso tempo, per un confronto costruttivo.
La Presidente del L.C. Voghera La Collegiata, Mirella Gobbi, nel presentare il suo programma, ha sottolineato la volontà di operare attivamente, tenendo sempre nella massima considerazione, soprattutto in questo particolare momento di difficoltà economica, i problemi di coloro che hanno meno ricevuto dalla vita e le necessità della comunità del nostro territorio, mantenendo sempre l’impegno verso progetti di più ampio respiro in campo nazionale ed internazionale.
La Presidente del Leo Club, Alessandra Dallara, ha illustrato, tramite un simpatico opuscolo corredato da fotografie, le iniziative intraprese, tra cui spiccano la firma del gemellaggio con il Leo Club Santa Maria Capua Vetere II, la raccolta fondi per il progetto Sportabilità dell’Associazione Aldia, il cui obiettivo prioritario è quello di avvicinare bambini e ragazzi con disabilità al mondo dello sport e quelle in programma, mirate alla realizzazione del service dell’anno a favore del Unità Operativa di Neurologia dell’Ospedale Civile cittadino.
Il momento più atteso ed emozionante della serata è stata la consegna del prestigioso Premio Excellence per l’Anno Sociale 2017/2018 al Leo Club, da parte dell’IPDG Giovanni Bellinzoni, che ha espresso la sua soddisfazione, condivisa dal Governatore, dal 1°VDG Angelo Chiesa e dal 2°VDG Cesare Senzalari, per l ‘operato di questo gruppo di giovani che è risultato tra i 4 migliori clubs d’Italia.
Questo premio, che rappresenta il più alto riconoscimento che un Leo club possa conseguire, viene assegnato, come indicato nella motivazione, per i risultati eccezionali raggiunti nell’ambito del servizio umanitario, della raccolta fondi, delle pubbliche relazioni e della gestione del club.
La Past Presidente Martina Fariseo, ricordando i services più significativi del suo anno, ha riscosso parole di apprezzamento da parte del PD Giovanna Iudica, del Chairperson Cristiana Scarabelli e del Leo Advisor Evelina Fabiani. Tutti hanno messo in risalto l’ottimo rapporto di collaborazione che esiste tra i soci, la varietà delle iniziative realizzate, notando che si tratta di un club destinato a progredire e ad incrementare la propria visibilità sia a livello locale che distrettuale.
E’ stata un’iniezione di entusiasmo che permetterà a questi ragazzi di proseguire nel loro impegno con forza e con determinata semplicità, considerando che hanno sempre bisogno dell’esempio dei Lions, del loro sostegno e soprattutto dell’importanza di sapere che si crede in loro.
Al termine dell’animato momento conviviale, dopo il taglio della torta celebrativa, il Governatore ha, poi, concluso la serata, ricordando l’importanza di rinsaldare l’orgoglio dell’appartenenza alla nostra grande associazione, il piacere di lavorare insieme, privilegiando il dialogo ed il confronto, con la ferma volontà di fare squadra e di diffondere i valori del L.C.I. , facendo leva sugli ideali dell’amicizia, della concretezza e dell’umiltà che sono alla base della nostra vita associativa.

Evelina Fabiani

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Il Natale di solidarietà del Leo Club Voghera

Domenica 16 Dicembre u.s. , nel refettorio dei Padri Francescani della Chiesa di Santa Maria delle Grazie di Voghera, si è svolta la cena natalizia di solidarietà, preparata dal Leo Club per le persone più disagiate, grazie al ricavato delle squisite torte, offerte il mese scorso, davanti alla chiesa.
L’evento, organizzato dalla Presidente Alessandra Dallara e dai giovani soci, è diventato una bella tradizione ed i ragazzi del Leo Club tengono a sottolineare che lo spirito è quello di abbattere quel muro di diffidenza che non permette di vincere la solitudine, donando un Natale più sereno a chi è in difficoltà.
In cucina e al servizio tra i tavoli, oltre ad Alessandra Dallara, Martina Fariseo, Giacomo Matti, Riccardo Garavani, Matteo Maruffi, Giulia Picchi, Valentina Callegari, Gianmaria Pozzoli che con il loro lavoro hanno dimostrato capacità di condivisione e di accoglienza verso le persone particolarmente bisognose di aiuto, evidenziando così che la solidarietà non deve mai diventare semplice assistenzialismo.
Quest’iniziativa del Leo Club Voghera ha avuto un impatto diretto sulla comunità e, promuovendo armonia e buona volontà, soprattutto in questo momento di crisi economica e sociale, ci permette di guardare al nuovo anno con serenità ed impegno.

Evelina Fabiani

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Tombola benefica per i più bisognosi

I Lions Clubs Voghera La Collegiata, Voghera Castello Visconteo, N.C. Ultrapadum Ticinum e Leo Club, in occasione della tradizionale Festa per lo scambio degli Auguri, svoltasi il 13 Dicembre u.s. al Castello di San Gaudenzio, alla presenza di autorità lionistiche e del Sindaco di Voghera Dott. Carlo Barbieri e dell’Assessore Dott.ssa Marina Azzaretti, hanno dato testimonianza della volontà di essere uniti nella solidarietà e nell’amicizia, che sono i capisaldi dell’Etica e degli Scopi del Lionismo.
Dopo la parentesi conviviale, si è svolta la tradizionale tombola natalizia, resa briosa dalla brillante conduzione dei giovani Leo e finalizzata a raccogliere fondi a sostegno dell’opera di carità svolta dai Frati Francescani, da sempre operativi e disponibili nei confronti delle persone meno abbienti.
A conclusione della serata i Presidenti hanno voluto dare un significato ancora più profondo a questo Natale, sottolineando come questa festa sia stata un’occasione per testimoniare quanto ai clubs stiano a cuore le situazioni di disagio che si affacciano sempre più numerose nella realtà locale.

Evelina Fabiani

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

I Lions Clubs ed i Leo della Zona B della 2^ Circoscrizione impegnati nella prevenzione del diabete

Nell’ambito della Settimana Mondiale del Diabete, domenica 18 Novembre u.s., i Lions Clubs ed i Leo della Zona B della 2°Circoscrizione, in Piazza Duomo, a Voghera, usufruendo dell’Ambulatorio Mobile del Comitato Locale della Croce Rossa, si sono impegnati nella prevenzione di quest’insidiosa malattia, effettuando, sotto il controllo dei Lions Dr. Fabio Milanesi e Dr. Angelo Caporotondi, un centinaio di screenings gratuiti per la rilevazione della glicemia, eseguiti da personale medico e paramedico, e distribuendo materiale informativo.
Da 100 misurazioni è emerso che il 6% era consapevole di essere diabetico ; il 14% presentava valori di glicemia oltre il limite standard, mentre il restante 80% presentava valori nella norma.
Si tratta di una delle patologie in più rapida crescita nel mondo che attualmente colpisce 422 milioni di persone, per questo i Lions hanno voluto porre l’accento sull’importanza di un equo accesso alle cure per chi è malato o a rischio di svilupparla in futuro, perché investire nella prevenzione significa risparmiare in cure e ospedalizzazioni e, ovviamente, guadagnare in salute.

Evelina Fabiani

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto: Il primo in basso a sinistra è il relatore della serata, Alessandro Carvani Minetti, Campione Europeo di Paraduathlon; insieme ai giovani del Leo Club Voghera (al centro, vestita di bianco, la Presidente, Alessandra Dallara) e ad una folta rappresentanza degli altri clubs Leo del Distretto 108 Ib3

"Il mio non limite": incontro con il campione Paralimpico Alessandro Carvani Minetti a favore del Progetto Sportabilità

Alessandro Carvani Minetti, Campione Europeo di Paraduathlon, è stato lo straordinario relatore della serata d’Apertura dell’anno sociale 2018/2019 del Leo Club Voghera, svoltasi venerdì 14 Settembre u.s., presso l’Agriturismo “Cascina Pozzarello” di Montebello della Battaglia.
Introdotto dalla Presidente Leo, Alessandra Dallara, il paratleta pavese ha raccontato, con l’aiuto di slides, come, fin da giovanissimo, abbia sempre praticato sport, tra cui il canottaggio a livello agonistico (dal 1992 al 2002).
Nell’aprile 2003, la sua vita è improvvisamente cambiata a causa di un grave incidente in motocicletta, che gli ha causato un’invalidità ad entrambi gli arti superiori e, solo dopo diversi interventi e un anno di riabilitazione, ha potuto recuperare l’uso parziale del braccio sinistro.
La sua grande determinazione e l’amore per lo sport, l’hanno spinto a superare tutti i limiti imposti dalla sua nuova condizione; ricominciando dal nuoto, per poi passare alla corsa a piedi e in bici. Andare in bicicletta nelle sue condizioni non è semplice, ma proprio questa passione l’ha portato a progettare un adattamento particolare, costruito su misura per la sua patologia, grazie al quale, nel Novembre 2015, ha stabilito il Record dell’Ora di paraciclismo su pista, nella categoria (C3).
Per la corsa, invece, utilizza una fascia di sostegno per le braccia che gli permette di correre in equilibrio; nel 2011, ha partecipato alla sua prima “Corri Pavia” che lo ha portato a diventare paratleta della Nazionale Italiana, conquistando, nel maggio 2015, l’Argento agli Europei di paraduathlon e, ad Ottobre dello stesso anno, il titolo di Campione del Mondo nella stessa specialità. Nel 2017 si è aggiudicato il titolo di Campione d’Europa di Paraduathlon ed ora si prepara costantemente per confermare gli ottimi risultati ottenuti che hanno fatto di lui un simbolo dello sport paralimpico.
Nel tempo che non dedica agli allenamenti, Alessandro conduce una vita piena e normale; è indipendente, lavora, guida l’auto, affronta la sua condizione di disabile con carattere risoluto e partecipa ad incontri pubblici nelle scuole per raccontare l’esperienza della disabilità e la sua contagiosa voglia di vivere.
La sala gremita ha dimostrato notevole interesse e grande coinvolgimento, motivo di orgoglio per il Leo Club Voghera, che ha deciso di aprire la propria annata, devolvendo il ricavato della serata all’Associazione Aldia, presieduta da Mattia Affini, che ha brevemente esposto il progetto Sportabilità, il cui obiettivo prioritario è quello di avvicinare bambini e ragazzi tra i 6 e i 19 anni con disabilità al mondo dello sport, offrendo loro gratuitamente un’esperienza il più possibile calibrata sulle loro potenzialità.
Numerose le autorità presenti, tra cui: l’Immediato Past Governatore Lions Giovanni Bellinzoni, la Presidente del Lions Club Voghera La Collegiata, Sponsor del Leo Club, Mirella Gobbi, il Presidente di Zona, Stefano Berti ed una folta rappresentanza dei clubs Leo del Distretto, che hanno reso l’atmosfera particolarmente vivace.
Infine la Presidente del Leo Club Voghera ha enunciato le attività programmate per il nuovo anno sociale, sempre improntate all’aiuto al prossimo ed alle esigenze del territorio, confermando la costante attenzione ai bisogni della comunità.
Emozionante serata che ha lasciato come insegnamento la frase pronunciata da Alessandro Carvani Minetti: “La sconfitta è come una molla che ti permette di oltrepassare i tuoi momentanei limiti. Le difficoltà rendono uniche le tue azioni.”

Evelina Fabiani

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page