Lions Clubs Logo
Distretto 108 Ib3 - Italy
We Serve


Lions Club Pavese dei Longobardi
Lions Club Pavese dei Longobardi

Visitate il sito del Club Visitate il sito del club



Notizie dal Club

Fotografia

"Un Poster per la Pace"

Logo Lions Club Il Club Lions di Belgioioso, Pavese dei Longobardi Distretto 108 IB3, ha premiato i negozianti, che con l’esposizione in ciascuna vetrina di un “Poster Per La Pace” realizzato dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Belgioioso, hanno aderito al Concorso “Una vetrina per la Pace 2018”, in collaborazione con il Comune di Belgioioso.
Domenica 8 aprile, per celebrare la giornata internazionale “Lions Day” e la “Fiera di Primavera” di Belgioioso, presso la Palestra comunale di Piazzale Europa, alla presenza del sindaco Dott.ssa Francesca Rogato e dell’Assessore al Commercio Sig.ra Angela Colla, sono state premiate le vetrine che, con il loro allestimento dal 1° all’8 aprile, meglio hanno valorizzato il tema dei disegni: “Il Futuro della Pace”.
Al primo posto “Preti Boutique”, al secondo posto ex- aequo “Fiori e Foglie” di Sorezzini e la Forneria Manidi di Ricotti, al terzo posto la Gastronomia “Siura Maria” di Carini.
Inoltre, per tutta la giornata, la Palestra ha ospitato la mostra dei “Poster della Pace” dell’Istituto Comprensivo di Belgioioso.

Gesua Raimondi

Fotografia
Fotografia

Fotografia

Progetto service Istruzione domiciliare

Logo Lions Club I LLCC Lodi Host, Sant'Angelo Lodigiano, Lungoadda Lodigiano, Colli S. Colombano al Lambro e Pavese dei Longobardi hanno dato vita ad un progetto dedicato all'Istruzione domiciliare ed alla Scuola in Ospedale, di grande valenza umana e sociale, che sarà attuato e realizzato, non solo quest'anno, ma anche nei prossimi. Le ipotesi di lavoro sono state condivise fra i Lions e la prof. Laura Fiorini, Dirigente scolastica della scuola polo Lombardia, L'Associazione Libro Parlato Lions ed il CEM (Centro Educazione ai Media di Pavia). Quest'ultimo, in particolare, ne ha studiato a fondo la fattibilità e svilupperà questo progetto, a livello sperimentale, con gli alunni della Regione Lombardia della Scuola Secondaria di I Grado, da estendersi, in futuro, alla Scuola Secondaria di 2 Grado e relativi docenti.
Il progetto, curato da Cesare Senzalari (LC Lodi Host), Simona Malattia (LC Sant'Angelo Lodigiano) e Gian Carlo Arbasini (LC Pavese dei Longobardi), è stato ufficialmente presentato in un incontro l'8 febbraio presso il ristorante La Quinta Sesmones di Cornegliano Laudense.
La prof. Laura Fiorini ha illustrato, in termini di grande concretezza, la validità della Scuola in Ospedale e dell'Istruzione Domiciliare.
La prof. Alexandra Berndt, Presidente CEM, ha auspicato la creazione di una piattaforma didattica digitale a supporto dell'insegnamento e dell'apprendimento in Istruzione Domicliare.
Il dott. Alfredo Codecasa, Segretario del Libro Parlato Lions, ha evidenziato il ruolo ed il coinvolgimento di questa Associazione nel progetto.
Le finalità di quest'iniziativa, molto ricca ed articolata, sono queste: elaborare piani di apprendimento per tutte le discipline, in modo da assicurare saperi minimi imprescindibili; progettare ed organizzare una “mini-biblioteca” multimediale di materiale didattico, facilmente consultabile e reperibile; documentare e diffondere il progetto attraverso una fitta rete di comunicazione; fornire agli insegnanti un adeguato piano di formazione di base per poter utilizzare al meglio il materiale a disposizione.
In tutto il progetto diventa fondamentale il coinvolgimento del Libro parlato Lions, realtà lionistica che da anni si attiva e opera sul territorio nazionale. L’abbinamento potrà avere il duplice scopo di avvalersi di una struttura lions già operativa alla quale abbinare il nuovo progetto e nello stesso tempo essere un nuovo stimolo per il Libro parlato stesso.
Questo progetto, completo ed esauriente, che vuole essere di valido supporto agli alunni che si trovano in difficoltà oggettiva per motivi di salute, rappresenta un punto focale di riferimento per le realtà coinvolte: ancora una volta i Lions hanno dimostrato che, con il know-how e la collaborazione fra Associazione ed Istituzioni, si possono compiere molti passi avanti nel percorso umano e civile.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia
Fotografia

Fotografia
Nella foto: un momento dell’inaugurazione della passerella pedonale all’ufficio informazione turistica del Broletto

Inaugurata la passerella pedonale per supererare le barriere architettoniche allo IAT del Comune di Pavia presso il Broletto, realizzata con il contributo dei Lions

Logo Lions Club E’ stata inaugurata la passerella pedonale per il superamento delle barriere architettoniche per l’accesso all’ufficio informazione turistica del palazzo del Broletto. Il progetto è frutto di una sinergia tra i Lions Club della II Circoscrizione del distretto 108 Ib3, l’Università e il Comune di Pavia.
All’inaugurazione sono intervenuti il Governatore del Distretto Giovanni Bellinzoni, il Past President di zona Pierluigi Nascimbene, l’assessore Angelo Gualandi, l’assessore Giacomo Galazzo, il professore di architettura tecnica dell’Università Alessandro Greco e il progettista Ing. Gianluca Pietra, presidente dei Lions della Zona A.
La passerella, realizzata con il benestare della Soprintendenza ai Beni Culturali e della Commissione per il Paesaggio del Comune di Pavia, è lunga 9 metri e larga 130 cm ed è collocata nella porzione iniziale di Via del Comune, vicino alla parete esterna del Palazzo del Broletto. L’opera è stata realizzata con acciaio, acciaio cortén e calcestruzzo.
I Lions che hanno contribuito a realizzare l’intervento a propria cura e spese e hanno ceduto al Comune di Pavia la passerella sono Pavia Host, Pavese dei Longobardi, Pavia Le Torri, Certosa di Pavia, Ticinum via Francigena, Pavia Ultrapadum New Century e il Leo Club Pavia.
Lo IAT non era accessibile da persone disabili con impedita capacità motoria. I Lions, con il loro intervento, hanno eliminato questa barriera, realizzando un progetto nato nel Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura, sotto la guida del professor Alessandro Greco, docente Associato di Architettura Tecnica e dell’ing. Valentina Giacometti, dottore di ricerca in Architettura Tecnica, esperta ricercatrice in materia di barriere architettoniche.
Il prof. Greco studia dal 2006 le tematiche connesse all’accessibilità e alla fruibilità degli spazi urbani e degli edifici, soprattutto quelli di elevato valore storico e architettonico come il palazzo del Broletto, con una intensa attività di progettazione per migliorare l’accessibilità e la fruibilità della città di Pavia e di alcuni edifici storici dell’Università (il Palazzo Centrale dell’Università di Pavia, il Polo Cravino, il Museo della Tecnica Elettrica).
“Realizzare questa passerella pedonale al Broletto - ha detto Gianluca Pietra, presidente dei Lions di zona A, prima Circoscrizione - è un orgoglio per i Lions che lo hanno donato alla città di Pavia. I Lions rendono così esecutivo un progetto che nasce come prodotto della ricerca dell’Università in materia di disabilità e superamento delle barriere architettoniche, mettendo al servizio della comunità le proprie professionalità, realizzando un’opera di interesse e fruizione collettiva”.
“I Lions così partecipano attivamente - ha aggiunto Gianluca Pietra - al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità, dimostrando con l'eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro la serietà della vocazione al servizio. L’Università concretizza la propria ricerca con opere presenti sul territorio”.

Fotografia



Tornate alla Home Page
Tornate all'Home Page