Lions Clubs Logo
Distretto 108 Ib3 - Italy
We Serve


Lions Club Pavia Host
Lions Club Pavia Host

Visitate il sito del Club Visitate il sito del club



Notizie dal Club

Fotografia
Nella foto: da sinistra il Governatore Giovanni Bellinzoni e il Presidente Stefano Broglia

Visita del Governatore

Logo Lions Club Si è svolta in un clima di amicizia e armonia la visita al Lions Club Pavia Host del Governatore del Distretto 108 Ib3 Giovanni Bellinzoni, accompagnato dal primo Vice Governatore Giovanni Fasani e dal Segretario Distrettuale Roberto Bolici. Presenti anche il GMT Distrettuale Moreno Poggioli, la Chair Person Leo Cristina Scarabelli Locatelli e la Presidente del Distretto Leo 108 Ib3 Marta Zanotti.
“Fare insieme con coraggio e tenacia”, questo il motto del Governatore Bellinzoni, che nel suo programma ha dato particolare importanza alla collaborazione dei singoli soci - vera forza operativa del Club - che “offrendo le proprie competenze al servizio della comunità consentono di rispondere alle esigenze del territorio. E’ proprio il dialogo con la realtà locale che deve guidare la scelta delle attività dei service, così come il coinvolgimento dei soci nella vita del Club, in modo da valorizzare ogni persona e migliorare la soddisfazione e la permanenza dei soci nel Club”.
Quello del Lions Club Pavia Host è un Club giovane e ricco di professionalità che, grazie al programma, focalizzato sul tema dei “Giovani”, presentato dal Presidente Stefano Broglia e all’istituzione di comitati dedicati ad ambiente, campagne vaccinali oltre che al coinvolgimento dei soci nell’organizzazione di service, riesce ad essere attivo nell’ambito del proprio territorio in maniera concreta ed efficace.
In occasione della giornata internazionale del diabete, il socio Angelo Fortunato ha presentata una approfondita analisi della malattia e ha spiegato l’impatto che ha a livello nazionale e locale, proponendo spunti interessanti per nuove iniziative per affrontare una delle grandi emergenze dei giorni nostri.
Il Governatore si è complimentato con il Presidente Broglia, con il Direttivo e con l’intero Club per la ricchezza del programma presentato, per il rapporto di amicizia riscontrato tra i soci, per le ottime relazioni con i Leo e in generale per la coerenza con le proprie linee programmatiche.
Nel corso della serata il Governatore Giovanni Bellinzoni ha consegnato un riconoscimento per gli anni di appartenenza al Club ai soci Ernesto Via, Gianluca Pietra, Daniele Bosone e Roberto Meregaglia.


Fotografia
Nella foto: un momento dell’inaugurazione della passerella pedonale all’ufficio informazione turistica del Broletto

Inaugurata la passerella pedonale per supererare le barriere architettoniche allo IAT del Comune di Pavia presso il Broletto, realizzata con il contributo dei Lions

Logo Lions Club E’ stata inaugurata la passerella pedonale per il superamento delle barriere architettoniche per l’accesso all’ufficio informazione turistica del palazzo del Broletto. Il progetto è frutto di una sinergia tra i Lions Club della II Circoscrizione del distretto 108 Ib3, l’Università e il Comune di Pavia.
All’inaugurazione sono intervenuti il Governatore del Distretto Giovanni Bellinzoni, il Past President di zona Pierluigi Nascimbene, l’assessore Angelo Gualandi, l’assessore Giacomo Galazzo, il professore di architettura tecnica dell’Università Alessandro Greco e il progettista Ing. Gianluca Pietra, presidente dei Lions della Zona A.
La passerella, realizzata con il benestare della Soprintendenza ai Beni Culturali e della Commissione per il Paesaggio del Comune di Pavia, è lunga 9 metri e larga 130 cm ed è collocata nella porzione iniziale di Via del Comune, vicino alla parete esterna del Palazzo del Broletto. L’opera è stata realizzata con acciaio, acciaio cortén e calcestruzzo.
I Lions che hanno contribuito a realizzare l’intervento a propria cura e spese e hanno ceduto al Comune di Pavia la passerella sono Pavia Host, Pavese dei Longobardi, Pavia Le Torri, Certosa di Pavia, Ticinum via Francigena, Pavia Ultrapadum New Century e il Leo Club Pavia.
Lo IAT non era accessibile da persone disabili con impedita capacità motoria. I Lions, con il loro intervento, hanno eliminato questa barriera, realizzando un progetto nato nel Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura, sotto la guida del professor Alessandro Greco, docente Associato di Architettura Tecnica e dell’ing. Valentina Giacometti, dottore di ricerca in Architettura Tecnica, esperta ricercatrice in materia di barriere architettoniche.
Il prof. Greco studia dal 2006 le tematiche connesse all’accessibilità e alla fruibilità degli spazi urbani e degli edifici, soprattutto quelli di elevato valore storico e architettonico come il palazzo del Broletto, con una intensa attività di progettazione per migliorare l’accessibilità e la fruibilità della città di Pavia e di alcuni edifici storici dell’Università (il Palazzo Centrale dell’Università di Pavia, il Polo Cravino, il Museo della Tecnica Elettrica).
“Realizzare questa passerella pedonale al Broletto - ha detto Gianluca Pietra, presidente dei Lions di zona A, prima Circoscrizione - è un orgoglio per i Lions che lo hanno donato alla città di Pavia. I Lions rendono così esecutivo un progetto che nasce come prodotto della ricerca dell’Università in materia di disabilità e superamento delle barriere architettoniche, mettendo al servizio della comunità le proprie professionalità, realizzando un’opera di interesse e fruizione collettiva”.
“I Lions così partecipano attivamente - ha aggiunto Gianluca Pietra - al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità, dimostrando con l'eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro la serietà della vocazione al servizio. L’Università concretizza la propria ricerca con opere presenti sul territorio”.

Fotografia


Fotografia
Nella foto: da sinistra Giorgio Scianna, Stefano Broglia (Presidente del Lions Club Pavia Host) e Guido Affini

"I giovani e l’adolescenza"

Logo Lions Club “I giovani e l’adolescenza”, questo il tema dell’incontro organizzato dal Lions Club Pavia Host che ha avuto come ospiti Giorgio Scianna, scrittore pavese di romanzi di successo, e Guido Affini, tra i responsabili della libreria “Il Delfino” di Pavia.
L’universo adolescenziale è il centro del lavoro di Scianna. Nei suoi libri “Qualcosa c’inventeremo” e “La regola dei pesci” Scianna ricostruisce il mondo dei giovani e dei loro rapporti con gli adulti, raccontando, senza mai giudicare. “Quella degli adolescenti è una realtà troppo spesso raccontata senza curiosità e mettendo in evidenza perlopiù i suoi aspetti negativi. Invece c’è un sacco di energia tra i ragazzi di oggi. Anche gli errori, che contraddistinguono questo periodo della vita, permettono ai giovani di crescere e imparare a reagire anche di fronte a un futuro che sembra senza prospettive”.
La lettura può essere sfruttata come mezzo di comunicazione con gli adolescenti che hanno “fame di storie” e che di fronte ad un libro riescono a sentirsi liberi di discutere, di parlare delle sensazioni che provano e di aprirsi. Il romanzo è, infatti, un mezzo che riesce a coinvolgere e attrarre su vari livelli, in maniere diverse e inaspettate, liberando energie che possono essere il giusto stimolo per realizzare attività positive e scoprire talenti altrimenti assopiti.
Durante la serata, che si è svolta presso l’Associazione Sportiva Motonautica, le presentazioni dei relatori hanno catturato l’interesse di tutti, avviando un dibattito interessante che testimonia come il tema dei giovani, che caratterizza la corrente annata lionistica, sia particolarmente sentito e molto attuale.



Tornate alla Home Page
Tornate all'Home Page