Lions Club Pavia Le Torri

Lions Club Pavia Le Torri

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia

Riconoscimento al lavoro di ricerca di giovani studiosi
Premio "Cesare Angelini Giovani" istituito dal Lions Club Pavia Le Torri

Mercoledì 21 novembre 2018 alle ore 17 in Aula Magna del Collegio Cairoli si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio "Cesare Angelini Giovani", istituito dal Lions Club Pavia Le Torri, per ricordare la figura e l'opera di Cesare Angelini, sacerdote, letterato, critico, artista e Rettore dellʼAlmo Collegio Borromeo.
La prima edizione del premio risale al 1987. Da allora al 2016 hanno ricevuto il premio i più importanti nomi del panorama letterario e giornalistico nazionale. Contestualmente veniva assegnato un Premio Giovani intitolato a Maria Corti, istituito dalla Fondazione omonima. Dal 1990 il Lions Club Pavia Le Torri ha istituito il Premio "Fedeltà a Pavia", che viene assegnato a persone che si siano particolarmente distinte, onorando la nostra città.
Nell'edizione 2016 il Club ha istituito uno speciale "Premio Lions Club Giovani". Quest'anno il Premio Angelini si presenta in veste nuova: "Premio Cesare Angelini Giovani", riservato a giovani studiosi che si siano distinti in aree afferenti a discipline umanistiche o scientifiche. La scelta di premiare i giovani rientra nelle linee programmatiche del Lions Club International. Criteri di valutazione per il conferimento del Premio sono: - Rilevanza del curriculum - Rilevanza e innovatività dei risultati ottenuti - Innovatività dei risultati ottenuti - Possibile impatto nella comunità. La Commissione, composta da 7 docenti universitari e da 7 socie del Lions Club Pavia Le Torri, presieduta dal Prof. Carlo Alberto Redi, ha assegnato il Premio Angelini Giovani 2017/2018 a:
Francesca Puliafito per "Studi critico - filologici sulla produzione letteraria del secondo Ottocento italiano: Giuseppe Romano e Giovanni Verga". Manuela Monti per "Staminali: dai cloni alla medicina rigenerativa".
A pari merito Andrea Pagano per "Decifrare il linguaggio molecolare dei semi". Alfredo Sansone per "Parole di pietra: le epigrafi della Lucania in età romana". I giovani premiati hanno illustrato, attraverso slides, i loro lavori al numeroso pubblico presente che li ha calorosamente applauditi. Il Premio "Fedeltà a Pavia" è stato assegnato a Don Stefano Penna per l'impegno quotidiano nei confronti degli ultimi ed il suo forte contributo in campo sociale e giovanile. E' stato cappellano della Casa Circondariale di Pavia, ha realizzato la Cooperativa Il Convoglio per il reinserimento degli ex detenuti nel mondo del lavoro. Parroco di Torre dʼIsola, dove ha appena realizzato il nuovo oratorio, è da sempre in prima linea sul fronte dell'aiuto alle persone in situazione di difficoltà.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Nella foto: un momento dell’inaugurazione della passerella pedonale all’ufficio informazione turistica del Broletto

Intermeeting Lions Club Pavia Le Torri - Inner Wheel Club Pavia - Inner Wheel Club Oltrepo' - Soroptimist.
Clubs al femminile attivi sul territorio di Pavia e provincia in ambito sociale, culturale e artistico

Per la prima volta quattro Clubs al femminile hanno deciso di fare rete per promuovere l'arte e la cultura in provincia.
L'arte ,infatti, può rappresentare un comune denominatore per risvegliare l'interesse generale e sollecitare iniziative utili per la città
E solo con un lavoro di squadra, unendo sinergie diverse, è possibile individuare e raggiungere obiettivi utili per la comunità ed il territorio.
Per questo è stato invitato a Pavia il professor Gian Antonio Golin.
Nella bellissima chiesa barocca di San Luca a Pavia ,mercoledì 7 novembre, il professor Gian Antonio Golin, direttore di A.R.P.A.I., ha tenuto una conferenza dal titolo: "Sui passi di Giotto per una storia del Trecento, signori, mercanti, banchieri ed artisti".
Gian Antonio Golin è una delle figure internazionali di spicco nell'ambito della conservazione del patrimonio artistico italiano.
A.R.P.A.I. (Associazione per il Restauro del Patrimonio Artistico Italiano) con sede a Vicenza e operante dal 1989 ha finanziato, direttamente o con sostegno esterno, oltre 300 restauri di dipinti, sculture, oreficerie, libri e ceramiche, manufatti e monumenti archeologici, recuperandoli al patrimonio artistico italiano.
Attualmente l'Associazione sta curando il restauro degli affreschi di Giotto nella Cappella Bardi in Santa Croce a Firenze.
La cittadinanza ha partecipato numerosa al convegno.
Il pubblico presente ha attribuito al relatore lunghi e calorosi applausi.
Il momento conviviale che è seguito presso l'oratorio di San Primo, ha consentito una raccolta fondi a favore dell'oratorio medesimo.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page