Lions Club Crema Gerundo

Lions Club Crema Gerundo

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia

Grande successo per la riunione di Zona A III Circoscrizione Distretto 108 Ib3

Il giorno 29-11-2018, presso il ristorante “Ad Convivium” di Pandino, si è svolta la II^ riunione della Zona A della III^ Circoscrizione, Distretto 108 Ib3, dedicata alla formazione, dal titolo “Per saperne di più...”, finalizzata a chiarire dubbi ed incertezze emersi durante la precedente riunione e ad approfondire argomenti di carattere lionistico.
Con grande soddisfazione del Presidente di Zona Alberto Zambelli e dei relatori, erano presenti 50 persone a rappresentare tutti i club lions e leo della Zona e precisamente: LC Crema Host, LC Soncino, LC Pandino Gera D’Adda Viscontea, LC Crema Gerundo, LC Crema Serenissima, LC Castelleone, LC Pandino il Castello, Leo Club Crema.
L’incontro si è svolto in modo interattivo: ai convenuti è stato consegnato un foglio su cui proporre domande rivolte ai relatori, domande che, poi, sono state smistate in base alle competenze di ciascuno.
Ha preso per primo la parola Massimo Camillo Conti, Coordinatore della Convention Milano 2019, che ha identificato l’entità delle quote che ogni socio partecipante pagherà. Il nostro distretto, al momento, ha circa 100 volontari, si spera che possano arrivare almeno a 140. Ha poi sollecitato la prenotazione dei banner da esporre da parte di ogni club durante l’evento.
Fausto Casarin, Responsabile GLT, alla domanda su come superare la distanza fra “vertici e base”, ha ribadito che, in ambito lionistico, “i vertici non ci sono, perchè siamo tutti uguali” ; comunque, per entrare nel cuore delle problematiche, è opportuno frequentare i Gabinetti distrettuali ed i Congressi, avere lo spirito di squadra, sapersi rapportare con gli altri, coinvolgere tutti “per far uscire quelle persone che sono più timide a parlare”. Andare in piazza, avvicinarsi alle persone, farci conoscere dalla gente, lavorare insieme con i Leo, creare intermeeting sono presupposti fondamentali per la via del successo. Dopo una breve storia del lionismo dalla sua nascita, Casarin ha proposto quattro punti imprescindibili per realizzare la nostra Mission: integrità, responsabilità, lavoro di équipe ed eccellenza.
Moreno Poggioli, Responsabile GMT, ha invitato ad occuparsi della retention, a far entrare nuovi soci ed a creare nuovi club, anche satelliti e di scopo. Anche i Leo devono essere stimolati ad entrare nei Lions, una volta raggiunta l’età: ecco perché devono essere coinvolti alla pari ed assumersi le loro responsabilità. Ha proposto una mappatura dei soci: gli uomini sono in maggioranza, mentre le donne si attestano al 40%, facendo sì che il nostro distretto risulti secondo su 17 come presenza dell’elemento femminile. Come scegliere i soci? Analizzando il socio ideale che risulti in sintonia con il club in cui entrerà, prevedere se sarà in grado di amalgamarsi con i soci esistenti, coinvolgerlo, stabilire una rotazione degli incarichi ed instaurare un clima di coesione fra le varie età dei soci. E’, inoltre, necessario offrire motivazioni ai soci silenti. Conclude affermando che il metodo ottimale per la retention è motivare i soci al rispetto delle regole lionistiche.
Il PDG Franco Rasi, Responsabile GST, ha affermato che “il service è la chiave di svolta del lionismo”. I Lions, che sono una delle 336.000 associazioni al mondo, se diminuiscono dal punto di vista numerico, significa che “c’è qualcosa che non va nei service. Come li gestite? Come li portate avanti? 70 anni fa c’era una forma di lionismo che accontentava solo la media ed alta borghesia, che ora non ci sono più…. Se non ci evolviamo, siamo destinati a soccombere. E’ cambiato il mondo, quindi, anche il Lions deve cambiare: i services non devono più avere il carattere elemosinale del passato, ma essere un mezzo e non un fine”; abbiamo perciò la necessità di adattare il nostro lionismo alla nuova realtà. Il service deve essere condiviso, non rispecchiare solo la volontà di un singolo e va affrontato nel rispetto delle regole. Il PDG ha concluso con l’auspicio che la vita lionistica sia improntata a serenità, tranquillità e gioia di vivere insieme.
La riunione si è svolta in un clima di interazione e di proficuo confronto dialettico. Un successo.

Adriana Cortinovis Sangiovanni
Coordinatore Comunicazione Esterna ed Interna Distretto 108 Ib3

Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Conviviale degli Auguri

Tradizionale serata degli auguri per il Lions club Crema Gerundo, giovedì 13 dicembre, presso il teatro San Domenico. La conviviale si è svolta sul palcoscenico del teatro cittadino, in una location veramente suggestiva, alla presenza di numerosi soci ed amici tra cui, Zina Di Cesare in rappresentanza della Presidente del club Pandino Gera D’Adda, Cristina NIgrotti, presidente del Leo club Crema, Massimiliano Salini, parlamentare europeo e Luca Bertolotti, artefice delle bellissime fotografie del consueto calendario del club, ed è stata allietata dalla magistrale voce della soprano Veronique Mercier, accompagnata dal maestro Simone Bolzoni, che ha regalato ai convenuti tre splendide, dolci e suadenti arie musicali. Anche quest’anno un particolare ringraziamento deve essere espresso alla socia Franca Firmi, che come da molto tempo, con le sue bellissime creazioni natalizie contribuisce alla realizzazione dei services del club. Il service principale dell’anno sociale 2018/19 sarà rivolto agli ammalati di Parkinson, per i quali si provvederà, in collaborazione con una onlus cittadina, a far nascere una palestra attrezzata per corsi specifici di boxe senza contatto. Inoltre il club devolverà altri contributi a service propri del mondo lions, come quello destinato all’Associazione di Limbiate per il mantenimento dei cani/guida per ipovedenti. Durante la serata la presidente Roberta Jacobone e il past- presidente Amedeo Zaccaria hanno consegnato la Melvin Jones , massima onorificenza lionistica, alla socia Ombretta Cè Serina ringraziandola per il suo operato e la sua disponibilità a collaborare attivamente nel club e per il club. Ancora una volta il motto “WE SERVE” proprio del mondo lions ha trovato e trova la sua più completa realizzazione.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

"La situazione economica del nostro territorio"

Una serata di grande attualità è stata la conviviale del Lions Club Crema Gerundo, martedì 16 ottobre. Erano presenti Anna Fiorentini, presidente del lions club Pandino Gera d’Adda, Ginfranco Vailati, presidente del lions club Soncino e Silvana Bonizzi in rappresentanza del Lions club Crema Serenissima.
Relatore di prestigio il dott. Francesco Buzzella, presidente dell’Associazione industriali della provincia di Cremona, che ha presentato con precisione ma anche naturalezza e semplicità un argomento molto importante e di notevole interesse: la situazione economica del nostro territorio.
Con l’aiuto di alcune slides ha evidenziato le eccellenze della provincia di Cremona: la filiera del latte, della carne, dei dolci, pomodoro, ovviamente quella della cosmesi e ultima, ma non certo per importanza quella della liuteria, dichiarata da poco tempo addirittura patrimonio dall’Unesco.
Con sorpresa per tutti i soci e gli amici presenti ha poi aggiunto che la nostra provincia nonostante le difficoltà infrastrutturali, per quanto concerne la disoccupazione, dopo un calo evidente dovuto alla crisi degli anni 2007/2009, si è attestata, contrariamente alle altre province lombarde, su un trend costante senza ulteriore incremento del numero dei disoccupati
Infine dopo un breve excursus su tutti gli altri comparti dell’industria dalla meta metalmeccanica, alla chimica di cui l’azienda di famiglia è uno dei poli di eccellenza del cremasco in particolare, ma di respiro mondiale, il dott Buzzella ha evidenziato che in uno studio commissionata alla Ambrosetti si evince che la nostra provincia è una realtà più vivibile di altre nel contesto lombardo, quindi ha risposto con cortesia ed estrema competenza ad alcune domande rivoltegli dai presenti.
In chiusura, la Presidente del club, Roberta Jacobone, ha regalato all’illustre ospite il guidoncino del club a ricordo di questa bellissima serata, sottolineando che il mondo lions è sì disponibilità nei confronti di chi soffre, ma anche cultura e conoscenza a 360°.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Conviviale di apertura Anno sociale 2018/2019

Presso il ristorante “Il fondaco Dei Mercanti” si è aperto l’anno sociale 2018/2019 del Lions Club Crema Gerundo.
Ospite della serata l’artista Stefano Ogliari Badessi
Dopo le parole di benvenuto da parte della presidente Roberta Jacobone, ha preso la parola l’artista, che prendendo spunto dalla vita e dalle parole di Melvin Jones, fondatore cento anni fa del mondo lions, che pur facendo parte di una forte lobby statunitense aveva abbandonato il mito del denaro e del profitto per dedicarsi alla realizzazione di un sogno: quello di aiutare chi ha bisogno non solo negli Usa, ma in tutto il mondo con un particolare interesse per i bambini, e per tutti coloro che necessitano di sostegno, dichiarando che anche per lui fare arte significa inseguire, realizzare un sogno ed emozionare il pubblico
Stefano nato a Crema, ha frequentato il liceo artistico e poi l’accademia di Brera. Dopo un primo periodo trascorso nella sua città, ha deciso di trasferirsi a Singapore dove ha incominciato a lavorare ad opere artistiche di grandi dimensione, di grande impatto visivo ed emozionale. L’animale che più viene da lui rappresentato è la balena simbolo ancestrale e al tempo stesso visionario. Le sue opere sono presenti ormai in molti paesi dagli Stati Uniti, alla Cina, all’Italia dove è stato ospite della biennale di Venezia.
L’arte e la cultura quindi come veicolo per far sognare le persone…..questo il messaggio di Stefano, che davvero è riuscito nel suo intento raccontando il suo modo di fare arte a tutti i presenti, ribadendo che ognuno di noi può realizzare e raggiungere per se’ ma anche e soprattutto per gli altri grandi obiettivi, che altro non sono che gli scopi dei club lions.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page