Lions Clubs Logo
Distretto 108 Ib3 - Italy
We Serve


Lions Club Crema Serenissima
Lions Club Crema Serenissima

Visitate il sito del Club Visitate il sito del club



Notizie dal Club

Fotografia

Intermeeting sul Centenario Lions

Logo Lions Club Il LC Castelleone, presieduto da Dante Corbani, da un'idea nata dal Coordinatore del Centenario del Club, Luigi Manfredoni, ha dato vita ad un intermeeting dedicato a questo evento, unitamente ai Club Crema Host (Presidente Paola Orini), Soresina (Albino Gorini), Soncino (Primo Podestà), Pandino Gera D'Adda V. (Anna Fiorentini), Crema Gerundo (Amedeo Zaccaria), Crema Serenissima (Claudio Bolzoni), Pizzighettone Città Murata (Vicepresidente Agostino Zaccarini), Leo Club Crema (Debora Gritti).
Relatore d'eccezione il Coordinatore Distrettuale del Centenario Massimo Camillo Conti, che ha esordito con un appassionato ricordo di Melvin Jones, nato in Arizona, poi trasferitosi a Chicago, dove entrò a far parte del Business Circle, un gruppo di uomini d'affari, di cui divenne ben presto segretario. A questo punto, si chiese se queste persone, che godevano di successo per il loro impegno, la loro intelligenza ed ambizione, potessero mettere il loro talento e la loro intelligenza e conoscenza al servizio della comunità per migliorarne le condizioni. Dopo aver invitato delegati di molti club di tutto il Paese, si riunì con loro a Chicago per porre le fondamenta di un'organizzazione per servire i più bisognosi, per cui il 7 giugno 1917 nacque il Lions Club International. Oggi, i Soci sono più 1.350.000, presenti in più di 200 Paesi del mondo.
Nell'anno lionistico 2014/15 sono iniziate le celebrazioni per il Centenario Lions e si chiuderanno il 30 giugno di quest'anno. Lo scopo delle celebrazioni era servire almeno 100.000.000 di persone nei seguenti ambiti: giovani, ambiente, vista, fame, in seguito, diabete.
Ad oggi, sono state servite più di 227.500.000 persone: 70.000.000 (tema giovani), 70.000.000 (tema ambiente), 35.000.000 (tema vista), 50.000.000 (tema fame), 5.000.000 (tema diabete).
Cento soci Lions e Leo hanno partecipato alla serata, molto importante per il contenuto celebrativo e per la presenza del Governatore Distrettuale Giovanni Bellinzoni, del 1VDG Giovanni Fasani, del 2VDG Angelo Chiesa, del PDG Adriana Cortinovis Sangiovanni e del Presidente di Zona A Enrico Stellardi. Tutti hanno espresso parole di plauso per questo evento, che ha riunito in un'atmosfera di armonia tanti soci, i quali sono stati ampiamente ragguagliati dal relatore anche riguardo alle iniziative multidistrettuali: l'emissione di un francobollo e di una moneta commemorativi, la creazione di un leoncino della Thun, il libro “La storia Infinita”, redatto dai rappresentanti di tutti i Distretti, la partecipazione al giro d'Italia 2016/17, un premio giornalistico per articoli scritti sulle principali testate a tiratura nazionale, una regata velica in Adriatico, oltre a gadget e pin riguardanti l'evento.
A completamento della relazione, ogni club, che ha lavorato per il Centenario, ha visto la citazione della propria attività in una dimensione di apprezzamento ed orgoglio del proprio “we serve”.

Adriana Cortinovis Sangiovanni


Fotografia

Serata dedicata ai problemi cardiologici

Logo Lions Club Giovedì 22 marzo 2018 ospite e relatore del L.C. Crema Serenissima il Dott. Michele Cacucci Dirigente Medico Alta Specializzazione in area emodinamica e cardiologia interventistica dell' Ospedale di Crema
Il Dott. Cacucci ha parlato di come si è sviluppata la tecnologia di angioplastica coronarica (Stend) Una tecnica che è stata approfondita nei Paesi orientali dove l' intervento di by-pass non viene utilizzato per motivi culturali e religiosi. Pertanto hanno indirizzato la loro ricerca sull' uso dello Stand e del Palloncino.
Ha spiegato che l' Ospedale di Crema è all' avanguardia in questo settore. Questi tipi di intervento vegono eseguiti giornalmente sia che siano programmati che per il Pronto Soccorso.
Consistono, nel caso in cui una coronaria sia parzialmente o interamente chiusa , nell' utilizzo di questa tecnica per ripristinare la circolazione diretta al cuore.
E' stato un argomento che ha molto interessato i presenti. Infatti hanno rivolto molte domande per poter approfondire l' argomento.


Fotografia

"Il violino ed i suoi segreti"

Logo Lions Club Il L.C. Crema Serenissima ha organizzato un incontro dal titolo “ Il violino ed i suoi segreti” . Il relatore è stato Luigi Gallini titolare della “Casa della Musica” di Crema.
La prima informazione che è stata data ai numerosi ospiti riguarda l’esistenza in Crema di una bottega di liuteria dai primi anni del novecento. Fondatore Azzo Rovescalli . Oggi continuano la tradizione i suoi nipoti e pronipoti.
Il relatore ha introdotto il discorso sui grandi liutai cremonesi ed in particolare su Stradivari. Tradizione oggi vivissima a Cremona con 155 botteghe di liuteria situate nel centro storico. Nel 1938 a Cremona nasce la Scuola Internazionale di Liuteria che accoglie studenti da tutto il mondo.
Nella seconda parte il relatore ha spiegato come avviene la realizzazione di un violino e come la liuteria sia una vera forma di arte. Un’arte che unisce diverse difficolta, dato che richiede alti livelli di competenza tecnica, conoscenza dei legni, capacità manuali, lunga esperienza, un amore viscerale per il lavoro che si svolge e, non ultimo, che il prodotto finito non sia solo perfetto a vedersi, ma sia dotato di ottima intonazione, suonabilità e magnifica emissione sonora.
La serata è stata completata dalla violinista Sara Colombi che ha suonato alcuni brani di breve durata e di epoche diverse in modo da far capire l’evoluzione nell’uso dello strumento nei secoli.


Fotografia

Service Scuola Materna

Logo Lions Club Venerdi 15 dicembre alla Scuola Materna dei Sabbioni si è svolta la cerimonia per la consegna dei regali in occasione della festa di Santa Lucia.
I delegati del L.C. Crema Serenissima sono stati accolti da un centinaio di bambini ed insegnati contenti di poter condividere i doni ricevuti.
Una tradizione che si ripete da alcuni anni e che non perde la sua freschezza.
L' accoglienza dei bambini e delle loro insegnanti hanno contagiato i rappresentanti del Club per il loro entusiasmo e voglia di conoscere e sapere. L' incontro si è svolto in una atmosfera di festa natalizia con la presenza di molti simboli legati alla nostra tradizione.
Il compito a Massimo Sanella di presentare i Lions ed i loro scopi con particolare riferimento al territorio ed alle iniziative umanitarie e di soccorso in tutto il mondo. Molte le domande dei bambini che si sono dimostrati curiosi ed interessati al " Leone". A conclusione il ringraziamento del Dirigente del complesso scolastico. Ringraziamento che si è concluso auspicando altri services ed incontri per avvicinare le due Comunità.


Fotografia

Festa di S. Lucia

Logo Lions Club Anche quest'quest'anno come già da tradizione consolidata il Lions Club Crema Serenissima ha festeggiato S.Lucia donando all'istituto musicale Folcioni un pianoforte digitale.Da anni uno dei service fiori all'occhiello del Club per quanto riguarda l'attenzione al territorio si rivolge alla scuola di musica Cremasca acquistando uno strumento destinato agli allievi e ai docenti dell'Istituto.Il coordinatore dell'Istituto Alessandro Lupo Pasini ci ha ringraziato sottolineando l'aumento delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico e la soddisfazione per l'ottima preparazione dei giovani diplomati formatisi in questa realtà di preparazione musicale.
"Questo risultato ci dimostra sempre più che la scuola di musica e ' una risorsa per l'intera città "così dalle parole del nostro Presidente
Al termine della breve cerimonia di consegna sono stati eseguiti alcuni brani al pianoforte "trasformatosi"poi in clavicembalo.


Fotografia

Presentazione libro antropologo

Logo Lions Club L'ultimo meeting conviviale del Lions Club Crema Serenissima ci ha offerto un incontro culturale molto interessante!
Abbiamo avuto il piacere di incontrare e conoscere l'ex-Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, il dottor Gian Carlo Ceruti, e la sua ultima fatica (3° libro) il cui titolo "Migrazioni contemporanee e il viaggio di un antropologo in bicicletta" ci aveva resi molto curiosi.
Per l'Autore del testo sono occorsi ben oltre due anni di ricerca nonché lunghe "pedalate".
Infatti, è con la bicicletta che inizia -e porta a termine- il viaggio lungo il Delta del Po ed è proprio grazie a tale veicolo se gli è possibile vedere, osservare, riflettere e comprendere quanto accade, che cosa cambia nella società e che cosa ci riserva il futuro. Si intuisce che con altro mezzo di locomozione, il suo studio non sarebbe stato così attento e preciso.
Pedalando per la Val Padana -e porta ad esempio la osservazione approfondita su Soresina- nota che tanti piccoli Paesi subiscono considerevoli svuotamenti da parte degli abitanti. Intere famiglie, quindi genitori e figli, lasciano la campagna per...altro, che troveranno nelle città.
Ma è solo con l'arrivo degli emigranti, a loro volta intere famiglie, e con la loro presenza che i "vuoti" (Paesi quasi deserti) riprendono a vivere, a prosperare, ed i loro figli ad occupare i banchi di scuola rimasti inesorabilmente vuoti fino a quel momento!
Conclude l'Autore dicendoci che questi nuovi arrivi permettono di attuare confronti con i pochi abitanti locali che erano rimasti e, quasi sempre, la positività ne è il risultato!

Gabriella Drocco
Addetta Stampa Lions Club Serenissima Crema


Fotografia

Meeting sul patrono

Logo Lions Club Dopo la pausa estiva, il LIONS CLUB SERENISSIMA - la sera del 28 settembre scorso- ha visto riunirsi i propri Associati durante il meeting conviviale tenutosi presso il Ristorante “Fondaco dei Mercanti” di Moscazzano.
Serata arricchita da significative e numerose presenze quale il noto Ricercatore e studioso dell’Arte –Don Giuseppe degli Agosti-, Enrico Stellardi (Presidente di Zona) e consorte, Amedeo Zaccaria (Presidente L.C. Crema Gerundo) e consorte, PDG Adriana Cortinovis , Riccardo Murabito , Vincenzo Cappelli (Presidente Pro Loco di Crema).
Il Presidente “Serenissima” Claudio Bolzone ha introdotto il Relatore –Don degli Agosti- che, con l’abituale chiarezza, precisione e semplicità, ha presentato San Pantaleone Medico ma anche Martire e, soprattutto, Patrono di Crema e della Diocesi !
Santo conosciutissimo in Italia (Ravello, Montauro, Courmayeur, Ponteranica, Scanzorosciate, Nosadello e Miglianico) San Pantaleone lo è anche in parecchie città all’estero, tra le quali Atene e Colonia.
Importante ricordare che da parecchi anni Don degli Agosti si occupa, con diverse pubblicazioni, del nostro Santo Patrono ed ora, giunto alla soglia del suo ottantesimo compleanno, Don Giuseppe ritiene che quest’ultima fatica sia lo strumento adeguato per far crescere la conoscenza nonché devozione nei confronti di un Martire che nei secoli passati aveva suscitato grande affezione ed ottenuto momenti di gloria.
E noi cremaschi, il 10 giugno di ogni anno, non dovremmo rivolgere –grati e devoti - un pensiero particolare all’Uomo, al Santo, al Martire ?
Infine, generosamente, Don degli Agosti ci ha fatto dono del suo ultimo scritto: “SANCTUS-- San Pantaleone e Crema” .
Un lungo e caloroso applauso ha quindi accolto le parole conclusive pronunciate dal Relatore; applauso dedicato sia al prezioso lavoro appena conclusosi sia per augurare a Don degli Agosti un sonoro e sentito “buon compleanno, Don Giuseppe”!

Gabriella Drocco
Addetta Stampa Lions Club Serenissima Crema




Tornate alla Home Page
Tornate all'Home Page