Lions Club Cremona Host

Lions Club Cremona Host

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia
Nella foto: Cristiano Guarneri, Alberto Chiarvetto e Edoardo Potenza

"Meeting Service Casa D’Oro"

Una serata particolarmente toccante quella vissuta dai soci del Lions Club Cremona Host che ha visto come ospite Cristiano Guarneri di “Casa d’Oro” dell’Associazione Il Cireneo Onlus, che ha illustrato l’attività del centro diurno per minori disabili estremamente gravi.
Dopo aver ringraziato Alberto Chiarvetto, presidente facente funzioni, e i soci del club per il preziosissimo service, consistente nella donazione di un aspiratore chirurgico portatile di ultima generazione, di un saturimetro pediatrico e di risorse economiche per sostenere il costo per l’attività di fisioterapia da destinare ad uno dei bambini, Guarneri ha spiegato: “Casa d’Oro è nata dal desiderio di alcune famiglie di immaginare per i propri figli con gravissime patologie neurologiche, un adeguato supporto che la normale scuola pubblica non può dare. Questi bambini non camminano, non parlano e in alcuni casi non vedono e si alimentano con sondino, sono soggetti a crisi epilettiche, comunicano solo sorridendo o piangendo. Casa d’Oro invece, svolge attività scolastiche specifiche, abbinate a musicoterapia e fisioterapia. Il Centro può accogliere fino a otto bambini gravemente disabili dai 6 ai 17 anni, e per ciascun bambino si prevede un percorso individualizzato da concordare con la famiglia, la scuola e i servizi specialistici che hanno in carico il bambino stesso. La struttura é stata aperta dall’Associazione il Cireneo nel 2012 e ha visto il coinvolgimento di numerosi soggetti del territorio: la Regione Lombardia che ha approvato il progetto e ha incaricato l’ASL della provincia di Cremona di coordinare il Tavolo di lavoro con la Caritas diocesana, il Comune di Cremona e l’Azienda Sociale del Cremonese; gli Istituti Ospitalieri di Cremona, che individuano i potenziali soggetti utenti del Centro; l’Ufficio Scolastico Territoriale per tutto ciò che riguarda le procedure relative all’assolvimento dell’obbligo scolastico”.
Guarneri ha poi concluso: “Spesso mi capita di sentire che questi bambini sono sfortunati. Io non ho mai guardato mio figlio come un bambino sfortunato, ma ho osservato che qualsiasi situazione di dolore si riesce a sopportare con il sentirsi amati, con il sentirsi voluti: questa è la vera differenza fra il vivere e il morire. Noi abbiamo tanto bisogno che qualcuno ci ami e, io, tutti i giorni imparo questo da mio figlio!”

Uggeri Michele

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto: da sinistra, Squintani, Marussich, Dibartolo, Ventura, Fasani, Pasqualino, Chiarvetto

"62° Charter Night"

Il gemellaggio con il Lions Club Caltanisetta ha caratterizzato la 62^ Charter Night del Lions Club Cremona Host presieduto da Marcello Ventura che ha presentato con grande entusiasmo la serata:
“Sono particolarmente felice di potervi annunciare il nostro gemellaggio con gli amici di Caltanisetta, che porterà un forte arricchimento al nostro club sia in termini culturali che operativi”. La Charter ha visto l’ingresso di un nuovo socio, Gianluca Mete, professore e consulente Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, presentato dal socio Daniele Squintani.
Ospite d’eccezione il governatore distrettuale Giovanni Fasani, che ha sottolineato l’importanza del lavoro che i due club potranno svolgere nonostante la lontananza, auspicando un futuro service congiunto.
“La Charter, ha commentato Fasani, è un momento di festa che questa sera si è arricchito anche di un nuovo socio, confermando che il vostro è un club pieno di energia e di voglia di fare. Vi auguro che possiate continuare ad essere un club trainante e di riferimento per la zona di Cremona”.
Il governatore ha poi conferito l’onoreficenza “Amico di Melvin Jones”, il fondatore del Lions Club International nel lontano 1917, che testimonia il grande impegno profuso nelle attività di servizio del proprio club, ai soci Roberto Serventi, Marco Pagani, Marcello Ventura, Gianezio Dolfini e Giuseppe Tizzoni.
E’stato anche premiato il socio Claudio Brambilla per il 30° anno di associazione al club.
La parola è poi passata alla presidente del Lions Club Caltanisetta Alessandra Dibartolo che ringraziando per la calorosa accoglienza ha brevemente illustrato le motivazioni del gemellaggio: ”Tutto nasce dal torrone, dolce tipico che caratterizza le nostre due città, e dal protocollo che il Comune di Cremona ha stilato nel 2017 per avviare una collaborazione per una Festa del Torrone siciliana, che ha poi visto la prima edizione quest’anno. Il legame però è anche storico: Fabrizio Moncada Pignatelli, nobile e politico siciliano del XVI secolo nel 1573, sposò la vostra pittrice Sofonisba Anguissola”.
Sono seguiti i saluti di Mirella Marussich, presidente di zona, e di Riccardo Chiarvetto, presidente Leo. Il presidente Marcello Ventura ha infine chiuso, emozionato, la splendida serata con un caloroso saluto a tutti i soci e agli ospiti intervenuti.

Uggeri Michele

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Lions Day III Circoscrizione Zona B

Ai giardini pubblici presidio dei Lions Cremonesi insieme all’Associazione Diabetici Cremonesi per la prevenzione del diabete a disposizione della cittadinanza con la misurazione della glicemia e del colesterolo.
La Fiab ( Biciclettando a Cremona )sempre in pista x il movimento in tandem per i bambini disabili o ipovedenti.
I giovani Leo in campo x raccogliere fondi per il service nazionale “school for you “vendendo uova di Pasqua e piantine di rose.
Una bella mattinata all’insegna della salute ,del Movimento e della solidarietà.
Domenica 7 aprile
In Sala Quadri del nostro Comune alla presenza del Sindaco e del nostro Governatore la premiazione degli elaborati degli studenti delle scuole medie Cremonesi “A. Frank ” “A. Campi” “Virgilio” I vincitori del concorso Lions International “ un Poster x la Pace”.
Consegna Cane guida “Vincent” a Roberto Brunelli Ipovedente da parte del Lion Alberto Cioni del LC Pontedera Valdera alla presenza del Segretario dei service Cani guida Roberto Monguzzi.
Solidarietà e Pace binomio vincente.

Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto: da sinistra, Adriana Conti, Renata Patria, Cristiano Guarneri, Libero Zini, Mirella Marussich, il presidente del Cremona Host Marcello Ventura, Riccardo Chiarvetto e Maria Grazia Binda Beschi

"Meeting auguri – donazioni – nuovi soci"

Il presidente del Lions Cremona Host Marcello Ventura ha voluto festeggiare il consueto meeting degli auguri anticipando due importanti iniziative, l’ingresso di due nuovi soci, Maria Luigia Bernuzzi e Stefano Bonetti, e la consegna di contributi ai presidenti delle associazioni cremonesi: Associazione Diabetici, Leo Club, Giorgio Conti, Apom Onlus, Associazione Il Cireneo - Casa d’Oro, Dopo di Noi insieme, Università della Terza Età, che hanno così rispettivamente ringraziato i soci Lions. Mirella Marusich ha illustrato l’importanza dello screening della glicemia poichè la patologia del diabete è in sensibile aumento fra la popolazione; Riccardo Chiarvetto ha spiegato il progetto dei Leo finalizzato al sostegno di un volontario cremonese, Nicolò Govoni, impegnato in un campo accoglienza profughi; Adriana Conti ha comunicato la recente inaugurazione della nuova sala d’attesa del pronto soccorso pediatrico; Maria Grazia Binda Besch, ha sottolineato l’importanza della prevenzione e l’impegno dell’associazione nel dare speranza e sostegno alle donne, rappresentando una luce in fondo al tunnel; Cristiano Guarneri ha spiegato le finalità di Casa d’Oro, struttura di accoglienza per disabili gravi che non possono trovare posto nelle normali strutture scolastiche; Libero Zini ha sottolineato l’importanza di poter dare una casa famiglia alle persone disabili dopo la morte dei genitori; Renata Patria, infine, ha sottolineato i momenti di inclusione delle persone anziane che spesso vivono sole e che, frequentando i corsi dell’università, possono socializzare e tenersi attive unendo le vecchie generazioni a quelle giovani.
“Questa sera, ha concluso il presidente Ventura dando il benvenuto ai due nuovi soci, allarghiamo la nostra famiglia con forze nuove per essere sempre più operativi e vicini alle necessità del territorio e continuiamo la nostra tradizione di Club e degli scopi dell’etica lionisitica fornendo il nostro sostegno”. La piacevolissima serata, in un clima di sincera amicizia, si è poi conclusa con il consueto scambio degli auguri.

Uggeri Michele

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Incontro sul diabete

Sabato 10 novembre in Cittanova, In occasione della Giornata Mondiale del diabete, i Lions Club del territorio cremonese L.C. Cremona Host, Cremona Stradivari, Cremona Duomo, Cremona Europea, Campus Nova, Torrazzo, Casalbuttano, Vescovato e Soresina, Distretto Lions 108IB3, Governatore Dr. Giovanni Fasani, hanno organizzato, insieme all'Associazione Diabetici Cremonesi, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, della Provincia di Cremona, dell'Asst e Ats Valpadana Cremona, un Incontro "Il diabete nella quotidianità" per aumentare la consapevolezza dell’impatto che il diabete ha sulla famiglia. È stato un incontro molto partecipato da un’ampia platea di studenti ai quali era rivolto l’incontro. Studenti che hanno seguito con attenzione i relatori che si sono susseguiti, e hanno apprezzato molto l’intervento di tutti ma in particolare del Triathleta ing. Mangiarotti che ha dimostrato come, seppur con il diabete, è riuscito a fare tutto nella vita ma soprattutto ad emergere e vincere, non solo come uomo ma come atleta. Si ringraziano tutti i relatori, i violinisti e il soprano e quanti hanno reso possibile questo evento!

Mirella Marussich
Presidente di Zona B, III Circoscrizione, Distretto 108IB3.

Fotografia
Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia
Nella foto: da sinistra Marussich, Di Mora, il presidente del Lions Cremona Host Ventura, Garofano e Chiarvetto

"La certezza della prova scientifica"

IMeeting all’insegna della suspense, quello organizzato dal presidente del Lions Cremona Host Marcello Ventura, che ha avuto come relatore il generale Luciano Garofano, ex comandante dei Ris di Parma. All’incontro hanno partecipato anche numerosi soci di altri Lions del territorio e il capitano Antonio Di Mora, presidente dell’Unuci, con diversi soci.
Il gen. Garofano ha saputo catturare immediatamente l’attenzione dei soci spiegando in un primo tempo quali sono le procedure delle indagini e quanto la scienza aiuti sempre più nella ricerca della verità.
“Il principio dello scambio”, ideato da Edmond Locard nel secolo scorso, ha spiegato Garofano, sta alla base di tutto. La scena del crimine “racconta” quello che è successo, deve solo essere “interpretata”. Uno degli aspetti che più ostacola e complica le indagini dei Ris è “l’inquinamento” delle prove, delle tracce, fatto da chi per primo arriva, dai soccorritori che con la loro presenza possono alterare e modificare l’ambiente. Oltre alle tracce fisiche, prime fra tutti quelle del Dna, e alla lettura e all’interpretazione delle macchie di sangue in base alla tipologia, alle dimensioni, alla direzione che ci danno la possibilità di capire le posizioni di vittima e assassino, oggi ci sono anche quelle informatiche legate alla telefonia, ai computer, alle riprese dalle telecamere, che aiutano, tramite appositi software, a ricostruire il crimine, a restringere il campo dei sospetti. La Tac utilizzata nella diagnostica medica oggi viene impiegata anche nelle autopsie. Il sapere scientifico si sta allontanando sempre di più da quello giuridico. Il fallimento del percorso giudiziario, a volte, transita attraverso l’incompetenza dei periti e dei giudici che non riescono a comprendere i dati che vengono forniti. Garofano ha poi raccontato dei casi efferati più conosciuti, da Cogne a Yara Gambirasio, e di quanto l’effetto mediatico possa purtroppo alterare la realtà dei fatti, di quanto le trasmissioni televisive possano influire sugli aspetti investigativi. Il comportamento di alcuni giornalisti, soprattutto delle testate on line senza direttori responsabili, che non rispettano il codice deontologico, ostacolano le indagini per l’assoluta mancanza di riservatezza. Numerose sono poi state le domande dei soci e degli ospiti presenti.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Festa del Volontariato

Il 23 Settembre si è svolta a Cremona la ventisettesima edizione della festa del volontariato, il tema recita: “volontariato bene comune: la solidarietà è partecipazione”. Proprio grazie allo stimolo dato da questo tema i Lions del territorio Cremonese hanno deciso di partecipare per la prima volta a questa importante iniziativa con l’obiettivo di far conoscere meglio ai cittadini cremonesi il Lions Club International, la più grande associazione internazionale di servizio e, grazie alla presenza di numerose altre associazioni, trovare punti di collaborazione. Numerosa la partecipazione dei Lions alla manifestazione tra cui il Presidente del LC Torrazzo Peppe Gramuglia, vero trascinatore dell’iniziativa insieme a Giuseppe Tizzoni del Lions Host, la Presidente di Zona Mirella Marussich, la Presidente del LC Cremona Duomo Mariella Morandi, il PDG Franco Marchesani, unico candidato del nostro distretto alla carica di direttore internazionale, e il Governatore Giovanni Fasani. L’evento, organizzato da CSV Lombardia sud – Cremona, Forum Terzo Settore e Comune di Cremona, ha visto la partecipazione di 132 stand di associazioni di volontariato e mobilitato circa 800 volontari. Le istituzione e le reti associative hanno così animato il cuore della città da Piazza Stradivari alla Piazza del Comune grazie al ricco programma della giornata che dalla mattina alla sera ha proposto animazioni, tavole rotonde, speakers corner, performance musicali, dimostrazioni, anteprime e street-food solidale. Durante la giornata il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti si è soffermato al nostro stand manifestando il sostegno e la gratitudine per tutto quello che i Lions del territorio fanno per la città di Cremona.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page