Lions Club Pandino Il Castello

Anno Sociale 2018-2019


Fotografia

Visita Comitato Maria Letizia Verga

Nella mattinata di domenica 23 Settembre 2018 il Lions Pandino Il Castello, club presieduto da Raffaella Stellardi, si è recato a Monza per visitare il Comitato Maria Letizia Verga per lo studio e la cura delle leucemie del bambino , ente sorto nel 1979 grazie alla grande passione e determinazione dell’ amico lions Giovanni Verga.Da quasi 40 anni il Comitato è impegnato nella lotta contro questa terribile patologia in nome di un’alleanza terapeutica che vede uniti medici e genitori. Grazie ai progressi compiuti dalla ricerca, oggi più dell’ 85% dei bambini con leucemia guarisce; la sfida è arrivare a raggiungere la completa guarigione di tutti i piccoli pazienti. Il club ha supportato con un service questa realtà , indiscussa eccellenza nel panorama della sanità della regione Lombardia.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

"Chi sono i Millenials?". Generazioni a confronto

Una brillante conviviale vissuta all'insegna del confronto fra varie generazioni quella voluta dalla dinamica Presidente del LC Pandino il Castello, Raffaella Stellardi, a siglare la collaborazione fra Lions e Leo, visto che il relatore è stato il Past Presidente Leo dott. Alberto Groppelli, laureato allo IED, esperto di moda e comunicazione, che ha proposto una ricca e colta disamina per identificare chi sono i Millenials. Con l'ausilio di slides e filmati, Alberto ha ripercorso una cospicua parte della nostra storia, dalla tragedia del Titanic, alla prima guerra mondiale, al fascismo, alla seconda guerra mondiale, ai duri anni di piombo, alla crisi dell'AIDS, alla tragedia dell'11 settembre. Eventi caratterizzati anche dall'influenza di personaggi, come Walt Disney con le sue fiabe, Rita Pavone e Gianni Morandi , la trasgressiva Patty Pravo, Totò, Alberto Sordi e Paolo Villaggio, il mitico Fantozzi, per citarne solo alcuni. Le generazioni che si sono susseguite sono state chiamate: Baby Bloomer (nati dal 1946 al 1964), la Generazione X (1965-80) e quella più numerosa al momento, denominata “Millenials”, Generazione Y (1984-1996), a cui appartiene il relatore, che l'ha descritta con molta passione e partecipazione: è la generazione che si trova a vivere in un mondo cambiato troppo velocemente, anche per l'avvento di internet, degli smartphone, degli I-phone che, oltre ad aver radicalmente cambiato il sistema delle relazioni, offrono sicuramente nuove incredibili possibilità a chi li sa utilizzare. Tuttavia, il metodo educativo utilizzato per questa generazione non ha sempre prodotto i risultati sperati, soprattutto perchè ha adultizzato i bambini ed ha infantilizzato gli adolescenti, con le conseguenti difficili problematiche relative all'approccio con la rete, che portano a patologie e dipendenze molto gravi. Genericamente definiti “pigri, narcisisti, dipendenti dal cellulare”, i Millenials si trovano a scontrarsi con il mondo del lavoro, spesso temibile, per la mancanza di contratti a lungo termine, la difficoltà e la precarietà occupazionale. La rivoluzione tecnologica, le crisi economiche, la consapevolezza del pericolo hanno infranto il sogno targato Disney in cui sono cresciuti. L'analisi di Groppelli ha individuato l'avvento di due generazioni successive: la “Me Me Generation” e l'I Gen, la prima con straordinarie competenze a livello tecnologico. L'avvincente relazione, frutto di uno studio approfondito e critico, ha avuto il merito di aiutare i presenti, giovani e meno giovani, a vivere i gap generazionali con dovuta consapevolezza.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Serata di apertura Lions Club Pandino Il Castello

Alla presenza di numerosi soci ed ospiti, giovedì 20 Settembre, presso il ristorante Ad Convivium di Pandino ,si è svolta, in un clima di vera amicizia, la conviviale di apertura dell’anno sociale 2018/2019 del Lions Pandino Il Castello, club presieduto da Raffaella Stellardi. Un nuovo socio è entrato a far parte dell’ associazione; infatti la presidente ha spillato il dottor Somma Giuseppe, manager bancario. Ha poi illustrato i progetti ed i services che il club porterà a termine sempre con spirito di servizio. La presidente si è soffermata sulla figura della Presidente Internazionale Gudrun Yngvadottir, prima donna a ricoprire il prestigioso incarico e sul messaggio della stessa che ricorda che essere Lion significa andare oltre per raggiungere nuovi orizzonti, reclutando nuovi soci e persone con i più vari percorsi di vita affinchè ognuno possa portare le proprie competenze a sostegno del lavoro di servizio con il quale costruire amicizie, parte importante dell’essere Lions. Lavorare insieme per aiutare gli altri crea legami molto stretti. La presidente ha infine informato i presenti di un nuovo riconoscimento al Club da parte della L.C.I.F. per donazioni fatte a sostegno delle attività della fondazione.

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page