Lions Clubs Logo
Distretto 108 Ib3 - Italy
We Serve


Lions Club Soncino
Lions Club Soncino

Visitate il sito del Club Visitate il sito del club



Notizie dal Club

Fotografia

Intermeeting sul Centenario Lions

Logo Lions Club Il LC Castelleone, presieduto da Dante Corbani, da un'idea nata dal Coordinatore del Centenario del Club, Luigi Manfredoni, ha dato vita ad un intermeeting dedicato a questo evento, unitamente ai Club Crema Host (Presidente Paola Orini), Soresina (Albino Gorini), Soncino (Primo Podestà), Pandino Gera D'Adda V. (Anna Fiorentini), Crema Gerundo (Amedeo Zaccaria), Crema Serenissima (Claudio Bolzoni), Pizzighettone Città Murata (Vicepresidente Agostino Zaccarini), Leo Club Crema (Debora Gritti).
Relatore d'eccezione il Coordinatore Distrettuale del Centenario Massimo Camillo Conti, che ha esordito con un appassionato ricordo di Melvin Jones, nato in Arizona, poi trasferitosi a Chicago, dove entrò a far parte del Business Circle, un gruppo di uomini d'affari, di cui divenne ben presto segretario. A questo punto, si chiese se queste persone, che godevano di successo per il loro impegno, la loro intelligenza ed ambizione, potessero mettere il loro talento e la loro intelligenza e conoscenza al servizio della comunità per migliorarne le condizioni. Dopo aver invitato delegati di molti club di tutto il Paese, si riunì con loro a Chicago per porre le fondamenta di un'organizzazione per servire i più bisognosi, per cui il 7 giugno 1917 nacque il Lions Club International. Oggi, i Soci sono più 1.350.000, presenti in più di 200 Paesi del mondo.
Nell'anno lionistico 2014/15 sono iniziate le celebrazioni per il Centenario Lions e si chiuderanno il 30 giugno di quest'anno. Lo scopo delle celebrazioni era servire almeno 100.000.000 di persone nei seguenti ambiti: giovani, ambiente, vista, fame, in seguito, diabete.
Ad oggi, sono state servite più di 227.500.000 persone: 70.000.000 (tema giovani), 70.000.000 (tema ambiente), 35.000.000 (tema vista), 50.000.000 (tema fame), 5.000.000 (tema diabete).
Cento soci Lions e Leo hanno partecipato alla serata, molto importante per il contenuto celebrativo e per la presenza del Governatore Distrettuale Giovanni Bellinzoni, del 1VDG Giovanni Fasani, del 2VDG Angelo Chiesa, del PDG Adriana Cortinovis Sangiovanni e del Presidente di Zona A Enrico Stellardi. Tutti hanno espresso parole di plauso per questo evento, che ha riunito in un'atmosfera di armonia tanti soci, i quali sono stati ampiamente ragguagliati dal relatore anche riguardo alle iniziative multidistrettuali: l'emissione di un francobollo e di una moneta commemorativi, la creazione di un leoncino della Thun, il libro “La storia Infinita”, redatto dai rappresentanti di tutti i Distretti, la partecipazione al giro d'Italia 2016/17, un premio giornalistico per articoli scritti sulle principali testate a tiratura nazionale, una regata velica in Adriatico, oltre a gadget e pin riguardanti l'evento.
A completamento della relazione, ogni club, che ha lavorato per il Centenario, ha visto la citazione della propria attività in una dimensione di apprezzamento ed orgoglio del proprio “we serve”.

Adriana Cortinovis Sangiovanni


Fotografia

Premiazioni del Concorso "Un Poster per la Pace 2018"

Logo Lions Club Sabato 17 marzo, presso l’aula magna della scuola media Giovanni XXIII di Soncino, si è tenuta la premiazione del concorso “Un poster per la Pace” promosso dal Lions Club Soncino nel solco di una tradizione trentennale del Lions Club International e quale ulteriore prova della grande collaborazione che lega da circa 20 anni il Club, le scuole del paese e l’Amministrazione Comunale.
Presenti alla cerimonia il Dirigente scolastico dell’istituto soncinese, Pietro Bacecchi, il Sindaco Gabriele Gallina, il Presidente del Lions Club Soncino Primo Podestà nonché alcuni soci del Lions Club. Particolarmente gradita la presenza del parroco don Giuseppe Nevi.
Presenti alla cerimonia, naturalmente, anche gli alunni premiati, accompagnati dai loro genitori e dai compagni delle classi terze delle scuole medie di Soncino, protagonisti del concorso promosso da Lions Club International per sensibilizzare i giovani di tutto il mondo sull’importanza della pace.
Il tema per l’edizione 2017/2018 “Qual è il futuro della Pace” ha visto anche quest’anno un’ampia partecipazione. Gli elaborati, realizzati dai ragazzi delle classi terze della scuola primaria di secondo grado di Soncino, sono stati tutti molto apprezzati, ricchi di significato, ispirati da creatività e fantasia. La scelta da parte della commissione giudicatrice non è stata infatti semplice. Alla fine, ad essere premiati sono stati: Asia Scolari della 3°A, Stefano Pattonieri della 3°B e Carolina Mainardi della 3°C.
Ai vincitori è stata donata dal Lions Club Soncino una coppa ed un attestato a testimonianza della vicinanza e collaborazione del Club al mondo della scuola unitamente al gagliardetto del Club.

Fotografia


Fotografia

Soncino e le tracce della sua storia

Logo Lions Club Si è tenuta venerdì 16 marzo la conviviale del Lions Club Soncino dedicata alla mostra “Tracce” allestita presso il Municipio dell’antico borgo e curata dalla socia Ilaria Fiori, relatrice della serata.
La conviviale ha infatti avuto inizio presso la sede della mostra, dove il Presidente del Lions Club Primo Podestà, il cerimoniere Luigi Vedrietti, il Sindaco Gabriele Gallina e l’Assessore alla Cultura Roberta Tosetti hanno accolto i soci e i graditi ospiti per una visita guidata all’interessante mostra, inaugurata lo scorso 24 febbraio presso l’antica biblioteca dei frati Carmelitani di San Giacomo, situata nella parte superiore della Sala Giunta del Comune di Soncino.
La visita è stata particolarmente coinvolgente e affascinante, soprattutto per la qualità e il numero di documenti storici esposti (alcuni dei quali estremamente importanti).
Terminata la visita alla mostra, soci e ospiti si sono trasferiti presso il ristorante Molino San Giuseppe dove si è svolta la conviviale vera e propria e dove Ilaria Fiori, con l’ausilio di slides, ha illustrato l’immenso patrimonio documentale posseduto dal Comune di Soncino, custodito presso l’archivio storico, utilizzato per la mostra.
Durante la sua esposizione, supportata da analisi e commenti assolutamente qualificati, Ilaria Fiori mostrato importanti documenti, alcuni dei quali a firma autografa, appartenuti a Napoleone Bonaparte e Radetzky.
Numerose le domande dei soci e degli ospiti che, al termine della sua esposizione, hanno voluto approfondire con Ilaria Fiori alcuni aspetti della sua relazione.
La serata si è chiusa con il tradizionale scambio di doni e con i ringraziamenti e saluti del Presidente Primo Podestà ai soci e ospiti presenti.

Fotografia


Fotografia

"Tracce: impronte della storia nei documenti dell'Archivio Storico di Soncino"

Logo Lions Club Il Comune di Soncino allestisce una mostra temporanea (24 febbraio – 2 giugno 2018) inerente i documenti più interessanti conservati nell’archivio storico comunale nell’ambito della valorizzazione e promozione culturale del proprio patrimonio documentario.
Il progetto si colloca in continuità con quello presentato ai fini del finanziamento regionale, già ottenuto, col Bando Unico Cultura 2017 dal titolo “Le Radici della contemporaneità”,
L’esposizione ha un duplice obiettivo: rendere fruibile alla collettività il materiale storico custodito e sensibilizzare i cittadini sull’importanza del nostro passato e quindi sulla nostra memoria storica.
L’amministrazione si è prefissata anche di coinvolgere le scuole di ogni grado d’istruzione, per far comprendere agli studenti l’importanza dei documenti, poiché grazie agli stessi noi conosciamo la nostra storia e quindi il nostro passato.
La mostra si sviluppa partendo dall’opera più importante dello storico soncinate Francesco Galantino, che ha pubblicato alla fine dell’800 “Storia di Soncino con documenti”. Tale scritto è alla base di ogni studio inerente il borgo, in quanto lui stesso ha ripreso le opere di alcuni suoi predecessori (es. Baris, Nidi, Guarganti, Burgoni, Bigolotti e come ultimo il Ceruti al quale è dedicata l’opera) e ha consultato tutti i documenti conservati negli archivi locali (Comune, Parrocchie, Privati: famiglie Gussalli, Pezzani e Cerioli) citandoli nel dettaglio. Il Galantino infatti nell’introduzione dice: “mi sono proposto di riunire in questa operetta tanto le memorie storiche del paese tramandateci dai benemeriti di cui poc’anzi feci menzione, quanto il frutto delle mie ricerche. Risultando poche lacune, pensai di stendere il racconto in ordine cronologico, anziché suddividerlo per materie”.
Le carte sono la nostra storia: ecco l’importanza della tutela, conservazione e valorizzazione dei documenti. Già il Galantino aveva esposto del valore di ogni singolo atto documentario come fonte storica, infatti in merito alla dispersione degli atti, dice: “non si possono avere che notizie incomplete, causa il disperdimento ripetuto del comunale archivio, per l’inconsulto modo con cui se ne praticava lo stralcio, delicatissima incombenza affidata spesso a chi per evitarsi la noja di scorrere le antiche carte onde separare l’utile dall’inconcludente, gettò tutto a fascio per essere alienato o distrutto”.
Ogni singolo documento sarà regestato e contestualizzato storicamente utilizzando l’opera del Galantino.
Fra i documenti esposti le carte sul marchesato degli Stampa, feudatari di Soncino, sulla dominazione austriaca e sulla guerra di secessione spagnola inoltrandoci fin oltre il dominio napoleonico.
Sarà presentato inoltre un documento danneggiato nel 1576 dall’incendio, ove la maggior parte della documentazione conservata è andata distrutta e le carte relative al terremoto del 1802 che ha distrutto parte del borgo con anche il palazzo pretorio.
I documenti saranno esposti nella sala giunta del Comune, ove è anche collocato l’armadio nel quale sono conservati gli atti al 1897.
L’allestimento avverrà su pannelli, con l’esposizione di documenti originali posti all’interno di portadocumenti in plexiglas, mentre i volumi saranno collocati all’interno di bacheche.


Fotografia

Incontro con il Governatore

Logo Lions Club Mercoledì 14 febbraio presso il ristorante Villa Toscanini a Ripalta Guerina si è tenuta la conviviale Lions Club Soncino dedicata alla visita del Governatore del distretto 108 Ib 3 Giovanni Bellinzoni.
A fare gli onori di casa il Presidente del Club Primo Podestà che, con il supporto del cerimoniere Luigi Vedrietti, ha presentato ai numerosi soci presenti gli ospiti della serata: Giovanni Fasani primo Vice Governatore Distrettuale, Roberto Bolici Segretario Distrettuale, Adriana Cortinovis Sangiovanni Past Governatore Distrettuale, Enrico Stellardi Presidente di Zona, Davide Gatti Coordinatore Lions Club International Foundation e relatore della serata, Paola Orini Presidente Lions Club Crema Host e Claudio Bolzoni Presidente Lions Club Crema Serenissima.
La conviviale, come ormai in uso al Lions Club Soncino, è stata preceduta in onore al Governatore da un consiglio direttivo peraltro molto partecipato, nell’ambito del quale si sono approfondite numerose tematiche lionistiche, si è rafforzata la conoscenza delle iniziative e dei services del Club. Particolarmente apprezzata ed utile al confronto costruttivo la partecipazione al dialogo di tutti i Soci che hanno illustrato il loro punto di vista al Governatore che a sua volta ha approfondito le linee guida del suo programma: agire con esempi concreti in continuità ma con uno sguardo rivolto verso il futuro e l’innovazione, dedicando quindi attenzione ai giovani ingressi e ai giovani Lions.
A seguire si è svolta la conviviale vera e propria, che si è sostanzialmente tradotta in un service formativo grazie alla presenza e all’intervento di Davide Gatti che, previa presentazione al Club del suo curriculum personale e di quello significativo in ambito lionistico, nella sua veste di Coordinatore del LCIF ha illustrato dettagliatamente e con l’ausilio di slides il programma della Fondazione, i risultati ottenuti, gli obiettivi da raggiungere, invitando il Lions Club Soncino ad una proficua e generosa partecipazioni. La relazione, che ha suscitato molto interesse tra i presenti, è stata seguita dalla cerimonia di premiazione dei soci Ilaria Fiori e Paolo Venturelli a cui il Governatore ha consegnato l’onorificenza dell’award di presenza rispettivamente per i loro 10 e 25 anni nel Club.
La conviviale si è conclusa con gli interventi ed i saluti delle cariche lionistiche presenti e del Governatore Bellinzoni con la tradizionale consegna di gagliardetti e omaggi agli ospiti presenti.

Fotografia


Fotografia

Borse di Studio del L.C. Soncino a tre studenti meritevoli della Scuola Secondaria di Primo Grado

Logo Lions Club Sabato 3 febbraio presso la Sala Consigliare del Comune di Soncino si è svolta la cerimonia di consegna delle borse di studio del Lions Club Soncino destinate a tre studenti meritevoli diplomatisi lo scorso anno alla scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo Giovanni XXIII: Pola Davide (3°A) e Zuccotti Nicola (3°C) diplomati con 10 e Cheema Areeba Abid (3°B) diplomata con 10 e lode.
All’apertura della cerimonia, il Presidente del Lions Club Soncino, Primo Podestà, coadiuvato dal Cerimoniere Luigi Vedrietti, ha accolto la delegazione particolarmente nutrita dei ragazzi della scuola secondaria Giovanni XXIII, accompagnati dai loro genitori, unitamente al professor Pietro Bacecchi, dirigente scolastico. Numerosi anche i soci e i rappresentanti delle istituzioni locali presenti alla consegna delle borse di studio: tra loro l’Assessore Roberto Gandioli, passato per un gradito saluto, e l’avvocato Chiara Rossi, Presidente del Consiglio Comunale di Soncino, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, che ha ricordato con emozione l’esperienza personale della propria borsa di studio.
Il Presidente Podestà, nell’aprire la cerimonia, ha ricordato le origini e le finalità delle borse di studio consegnate ai tre ragazzi, sottolineando la missione di servizio del Club nei confronti delle nuove generazioni, che il Lions Soncino si impegna a proseguire anche per gli anni a venire nel rispetto della propria mission lionistica. 
Particolarmente apprezzato anche il discorso del professor Bacecchi che, nel ringraziare studenti, genitori e insegnanti, ha sottolineato come l’ormai pluridecennale iniziativa delle borse di studio del Lions Club Soncino sia diventata un importante evento per l’istituto comprensivo e ha colto l’occasione per invitare gli studenti presenti ad un sempre maggior impegno per il raggiungimento di ambizioni traguardi scolastici e professionali.
La cerimonia si è conclusa con la gradita sorpresa dell’arrivo del Sindaco Gabriele Gallina, precedentemente trattenuto da impegni istituzionali, che non ha mancato di complimentarsi con i ragazzi vincitori delle borse di studio, ringraziando ancora una volta il Lions Club Soncino per la confermata ma mai scontata vicinanza al mondo della scuola e della comunità locale.


Fotografia

"Scuola e Lavoro": A Soncino un'opportunità di eccellenza per i giovani

Logo Lions Club Si è svolta venerdì 26 gennaio presso la sede del CFP InChiostro di via Francesco Galantino 66 in Soncino una interessante e partecipata conviviale del Lions Club Soncino dedicata al tema del rapporto strategico tra istruzione scolastica e mondo del lavoro.
Il Presidente del Lions Club Soncino Primo Podestà e il Cerimoniere Luigi Vedrietti hanno accolto i numerosi Soci e graditi ospiti rappresentanti a vario titolo la municipalità soncinese Pietro Bacecchi, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, Roberto Gandioli, Assessore all'Assistenza e Servizi Sociali, Sport e tempo libero, Pubblica Istruzione e Silvana Nobilini Presiente dell’Associazione San Vincenzo.
Relatore della serata Alessio Gatta Presidente della Cooperativa InChiostro ente di Formazione accreditato in DGE Regione Lombardia e iscritta alla sezione 4 dell’apposito Albo.
La serata è stata particolarmente emozionante e formativa per tutti i partecipanti non solo per il menù ricco e delizioso, per la competenza e diligenza del servizio ma perché, in effetti, tutti hanno partecipato ad una vera e propria lezione di classe e di alto livello.
Infatti in cucina hanno operato i ragazzi del corso triennale di preparazione pasti coordinati da Roberto Bulgaro mentre in Sala hanno servito i ragazzi del Corso di Servizio in Sala e Bar sotto la guida di Antonio Gruosso. La scuola prevede inoltre un quarto anno di diploma – tecnico di cucina – ed un percorso personalizzato, sempre nell’ambito, per disabili.
Particolarmente apprezzato e coinvolgente l’intervento del relatore Alessio Gatta che ha magistralmente illustrato, nel tema della serata, le origini le attività e i prossimi traguardi della Cooperativa InChiostro che, ispirandosi al pensiero pedagogico di Santa Paola Elisabetta Cerioli prosegue l’opera di formazione dei giovani avviata a Soncino ormai 50 anni fa dall’Istituto delle Suore della Sacra Famiglia. In altre parole una vera eccellenza di Soncino che consente ai tanti giovani partecipanti di vivere veramente la modalità scolastica di formazione in assetto lavorativo perfezionandosi, nei vari corsi, con il contatto diretto di clienti veri e propri che contribuiscono alla loro formazione umana e professionale.
La serata si è chiusa con il tradizionale scambio di doni, con i saluti e i ringraziamenti del Presidente Primo Podestà ai soci, agli ospiti e soprattutto ai ragazzi della cooperativa InChiostro che sono stati coinvolti anche negli inni inziali della serata.

Fotografia
Fotografia

Fotografia

"Festa degli Auguri"

Logo Lions Club Si è tenuta venerdì 15 dicembre presso il ristorante “Molino San Giuseppe” di Soncino, la tradizionale e irrinunciabile “Festa degli Auguri” del Lions Club Soncino, che ha visto la presenza numerosa di soci e ospiti.
Accolti dal Presidente Primo Podestà e del cerimoniere Luigi Vedrietti, numerosi sono infatti stati i Soci del Lions Club che non hanno voluto mancare alla serata.
La serata è stata impreziosita, in apertura, dalla cerimonia di ingresso dopo alcuni anni di un nuovo Socio, Paolo Ginelli, accolto calorosamente da tutti i presenti.
Sempre in apertura, il Presidente Podestà ha rivolto un pensiero di vicinanza ed i migliori e più sinceri auguri di Buona Feste a tutti i Lions Club della zona ed in particolare al Crema Host e ai Leo Club di zona con conviviali concomitanti. Un augurio speciale e un sentimento di particolare vicinanza è stato inoltre dedicato al club gemellato di Matera Città dei Sassi, a cui è stato invitato un messaggio di Buone Feste sottoscritto da tutti i presenti.
Come da tradizione, la serata è stata inoltre dedicata alla sottoscrizione a premi per raccolta fondi che ogni anno vede la partecipazione dei tutti i soci e ospiti: la sottoscrizione targata 2017 non ha infatti tradito le attese concludendosi con un proficuo risultato, merito anche dei ricchi premi in palio, grazie alla generosità di numerosi sponsor e di alcuni soci. L’importo raccolto sarà destinato a service che il Club ha già previsto in aggiunta a quelli già effettuati nei mesi di novembre e dicembre con l’Associazione San Vincenzo di Soncino che da sempre è attiva per sostenere e aiutare le famiglie bisognose, che quest’anno riceveranno il pacco di Natale.
La sottoscrizione è stata inoltre l’occasione per poter offrire un contributo grazie all’acquisto di doni per la cooperativa Ergoterapeutica e la cooperativa Inchiostro di Soncino attive a sostegno delle disabilità.
La serata è stata particolarmente piacevole, sia per gli aspetti più propriamente lionistici sia per l’emozionante clima di serenità, generosità e amicizia che ha caratterizzato la conviviale, allietata alla fine da un momento musicale interno al Club molto partecipato dai presenti.
La serata si è chiusa con il tradizionale scambio di doni, con i saluti e gli auguri del Presidente Primo Podestà, che ha dato appuntamento a tutti nel 2018.

Fotografia


Fotografia

"Servizio idrico integrato: acqua buona anche da bere"

Logo Lions Club Una serata interamente dedicata all’acqua quella andata in scena venerdì 17 novembre presso il ristorante Molino di Sotto, dove il Lions Club Soncino – in virtù della propria sensibilità ambientale – ha promosso una conviviale che ha avuto come protagonista la risorsa idrica e la sempre più crescente esigenza di valorizzarla e preservarla.
A fare gli onori di casa il Presidente Primo Podestà che, con il supporto del cerimoniere Luigi Vedrietti, ha accolto i numerosi soci e ospiti - tra cui il Sindaco Gabriele Gallina, il Presidente del Lions Club Pandino Gera d’Adda Anna Giuseppina Fiorentini, la Presidente della Pro Loco di Soncino Pervinca Pedrini con il consigliere Giuseppe Cavalli - e ha presentato il relatore della serata Alessandro Lanfranchi, Amministratore Delegato di Padania Acque, società di gestione del servizio idrico integrato della Provincia di Cremona.
In apertura di incontro, il Presidente Podestà - ripercorrendo sinteticamente il percorso di informazione e sensibilizzazione ambientale avviato dal Club ben tredici anni fa, tradottosi nel tempo nella promozione di conviviali dedicate a temi quali i rifiuti, le energie rinnovabili e più in generale lo sviluppo sostenibile – ha introdotto il tema della serata, che si inserisce nel più ampio concetto di “diritto umano essenziale”: come dice Papa Francesco “Le acque del pianeta siano adeguatamente protette e nessuno sia escluso o discriminato dall’uso di questo bene”.
Il relatore Alessandro Lanfranchi ha illustrato e approfondito il tema della risorsa idrica partendo dalla presentazione del servizio integrato provinciale, delle attività ad esso collegate (erogazione acqua potabile, gestione fognature, depurazione) e delle eccellenze che lo caratterizzano (investimenti sulle reti, innovazione tecnologiche, qualità dei servizi).
La trattazione è poi proseguita con la presentazione di un importante progetto che vede protagonista Padania Acque ovvero la Fondazione Banca dell’Acqua Onlus, che si propone l'esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale nell'ambito territoriale cremonese e della Regione Lombardia promuovendo iniziative finalizzate da un lato a supportare, nel rispetto della dignità umana, l'accesso ai servizi idrici da parte di tutti anche e soprattutto delle famiglie bisognose e dall’altro a diffondere la cultura dell'acqua presso le nuove generazioni, per contribuire alla costruzione di un futuro sostenibile.
In questo senso sono da leggere le interessanti e seguitissime attività che Padania Acque sta realizzando su tutto il territorio provinciale sia nelle scuole che presso le comunità locali per la promozione dell’utilizzo dell’acqua del rubinetto - buona anche da bere, molto meno costosa e più controllata rispetto a quella in bottiglia - quale importantissimo contributo che ognuno di noi può dare alla riduzione dei rifiuti con meno plastica e dell’inquinamento atmosferico.
Dopo un momento dedicato alle domande di soci ed ospiti, a cui Lanfranchi ha risposto fornendo dati, informazioni e curiosità, la conviviale si è infine conclusa con i dovuti ringraziamenti e con la tradizionale consegna al relatore degli omaggi del Club.

Fotografia
Fotografia

Fotografia

Prima Conviviale con protagonista il Gemellaggio con il LC Matera

Logo Lions Club E’ stata inaugurata sabato 30 settembre la stagione lionistica 2017/2018 del Lions Club Soncino con la prima conviviale a presidenza Primo Podestà.
Protagonisti assoluti dell’avvio della nuova annata sono stati gli ospiti del Lions Club Matera Città dei Sassi: quella di sabato è stata infatti l’occasione non solo per accogliere a Soncino gli officers Lions materani ma anche e soprattutto per condividere con loro la volontà di proseguire il gemellaggio avviato la scorsa primavera rinnovando la comunione di intenti e di percorsi.
Particolarmente partecipata la delegazione di Matera in terra soncinese, formata dal Presidente Francesco Saverio Attico, dal Past President Nunzio Calicchio, dal Segretario Vito Berberio, dal Tesoriere Rocco Randazzo, dal cerimoniere Elisabetta Venezia e dal Presidente di Zona YA108 Eustachio Guanti accompagnato dalla moglie Maria Teresa Asprella anche lei socia Lions.
Ad accoglierli al loro arrivo a Soncino, sabato mattina, erano presenti il Presidente Podestà coadiuvato dal cerimoniere del Lions Club Soncino Luigi Vedrietti, nonchè numerosi soci ed altrettanti graditi ospiti, tra cui il Presidente di Zona A 108IB3 Enrico Stellardi, il Presidente del Lions Club Crema Gerundo Amedeo Zaccaria, il Presidente del Lions Club Castelleone Dante Corbani, il Presidente del Lions Club Pandino Franco Cenadelli e la Presidente dell’Associazione San Vincenzo Silvana Nobilini.
La giornata si è svolta in un clima di grande amicizia e condivisione e si è essenzialmente tradotta – prima della conviviale organizzata per la serata – in una interessantissima visita guidata alla città di Soncino, grazie anche e soprattutto alla professionalità e competenza della guida Francesca Perotti, che ha sapientemente accompagnato la delegazione materana in un affascinante percorso tra storia, arte e archeologia.
Il “tour” si è aperto in sala consigliare, dove il Sindaco Gabriele Gallina ha accolto gli ospiti di Matera facendo gli onori di casa accompagnandoli poi in una piacevole visita guidata del palazzo comunale. La delegazione ha quindi proseguito la giornata alla scoperta della bellezze della città visitando la Rocca Sforzesca, il Museo storico ed archeologico, la Casa degli Stampatori, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, quella di San Giacomo e la Pieve.
Alla sera si è infine svolto il momento lionisticamente più alto della giornata: la celebrazione dell’unione tra i due Club nell’ambito della conviviale organizzata presso il ristorante Molino di Sotto, culminata con la lettura della “Carta del Gemellaggio” e con la rinnovata sottoscrizione di questa importante partnership da parte del Presidente Podestà e del Presidente Attico, che hanno riconfermato le volontà dei due Club (già espresse lo scorso 1° Aprile in terra Materana quando era stata la delegazione soncinese ad essere ospitata nella magnifica Città dei Sassi). Alla serata erano presenti numerosi Soci e ospiti unitamente al Sindaco Gallina.
La serata si è conclusa con il tradizionale scambio di doni e l’impegno da parte del Club soncinese a visitare nuovamente Matera nei prossimi mesi così da rinnovare ulteriormente la comunione di intenti sancita nell’ambito del gemellaggio.

Fotografia



Tornate alla Home Page
Tornate all'Home Page