Lions Club Soresina

Lions Club Soresina

Anno Sociale 2017-2018


Fotografia
Nella foto: G. Ghiringhelli, A. Cortinovis, G. Fasani, L. Arli, A. Gorini e consorte, M. Heyligers, L. Muchetti

Consegna Services e riconoscimenti 2018

Albino Gorini, presidente del LC Soresina, al termine del suo terzo anno di presidenza, che lo ha visto attore e promotore, con i suoi soci, di numerosi e svariati services umanitari, ha identificato la necessità di unire il concetto di “globalizzazione” con quello di “glocalizzazione”: se è vero che i Lions agiscono in un contesto mondiale, animati da analoghe finalità ed intenzioni, è altrettanto vero che essi sono attenti alle esigenze del territorio su cui insiste il Club. E' proprio con questo spirito che il sodalizio ha donato tre defibrillatori agli oratori di Soresina, Grumello e S. Bassano e cartelli identificativi ed informativi sui principali edifici di S. Bassano, Grumello ed Annicco, ricevuti con molto piacere dai rispettivi parroci e sindaci. Un grazie particolare anche al Sindaco ed all'Amministrazione comunale di Soresina, per aver accolto favorevolmente la proposta di Luigi Scolari, responsabile per la città ed il territorio della Fondazione Federica Galli, di intitolare all'illustre artista locale il giardino di fronte al Comune. Il disegno del cippo artistico che sarà posizionato in loco, a ricordo, è opera del socio Giorgio Armelloni.
La serata, a cui hanno partecipato il Governatore Eletto Giovanni Fasani, con la consorte, lions Giovanna Ghiringhelli, il Past Governatore Adriana Cortinovis Sangiovanni, il Presidente della Zona C della III^ Circoscrizione Mathijs Heyligers, con la consorte, Lions Lucia Muchetti ed il presidente onorario e socio fondatore Gianpaolo Rugarli, ha vissuto due momenti di intensa commozione: la consegna della Melvin Jones Fellow al socio Antonio Marenoni, per il suo costante e prezioso impegno dimostrato in questi anni ed un importante riconoscimento alla già Leo Eleonora Bignami, per aver salvato la vita di un bambino mediante la generosa donazione del suo midollo osseo, essendo iscritta all'ADMO. Come ha sottolineato Gorini, “il dono della persona, o di ciò che appartiene ad una persona è il dono più nobile”. Successivamente, essendo la fine dell'anno lionistico, si è svolto il rituale passaggio di martelletto e campana da Gorini all'incoming President Luigi Arli, che ha ringraziato ed ha ribadito che “cercherà di essere degno dell'incarico ricevuto”. Il DGE Fasani, pediatra, storico ed intellettuale di profonda cultura, ha espresso la sua ammirazione per la copiosa attività di servizio del LC Soresina, che ha ringraziato per la generosità, la nobiltà di intenti e l'afflato umanitario che lo anima.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia
Nella foto: A. Gorini, L. Arli, A. Marenoni
Fotografia
Nella foto: A. Gorini, L. Arli, E. Bignami
Fotografia
Nella foto: L. Arli, A. Gorini

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Premio Genala 2018

Ogni anno, come consuetudine, il LC Soresina consegna ad un concittadino ragguardevole l'ambito premio intitolato a Francesco Genala, Ministro e Statista, uomo onesto ed orgoglioso della propria provenienza, che ha assolto gli impegni dello stato con competenza (ricordiamo la riforma delle ferrovie), abnegazione (vedi la dedizione dimostrata nei soccorsi ai terremotati di Casamicciola di Ischia nel 1883) e con passione civile.
Negli anni precedenti, come ha sottolineato il Presidente Albino Gorini, il riconoscimento è stato assegnato a personalità dell'arte, della cultura, della scienza, delle professioni, dell'imprenditoria, del sociale e dello sport.
Quest'anno, ne è stata destinataria la dott.ssa Alessandra Dolci, Dirigente dell'Ufficio Distrettuale Antimafia di Milano, per l'intensa attività e per l'impegno profuso nell'esercizio di questa importantissima funzione. Nella sala del Podestà di Soresina, oltre ai numerosi Soci del Club, erano presenti il 1 Vicegovernatore Giovanni Fasani che, con il Presidente Gorini, ha consegnato il premio, il Past Governatore Adriana Cortinovis Sangiovanni, il Presidente di Zona C Mathijs Heyligers, il Presidente Onorario del Club Gianpaolo Rugarli, il Comandante Provinciale dei Carabinieri (colonnello Marco Piccoli) e della Guardia di Finanza (colonnello Antonino Costa), il Vice Questore della Polizia Daniel Segre, numerosi Sindaci del territorio e cittadini soresinesi.
La cerimonia di premiazione è stata preceduta dalla lectio magistralis del prof. Franco Verdi, docente e Dirigente Scolastico negli Istituti Superiori, pubblico Amministratore di una struttura assistenziale cremonese ed illustre educatore, sul tema “Educare alla legalità perchè, con l'aiuto dei cittadini, si vince sulla criminalità”. “Il tema dell'educazione, soprattutto quella alla legalità – ha sottolineato il relatore-è un elemento fondamentale di cui devono farsi carico tutti, la famiglia, la chiesa, la scuola, luogo preposto all'insegnamento di valori umani fondamentali e propedeutici alla legalità. Purtoppo i noti episodi di bullismo e di cyberbullismo, numerosi ed ormai ampiamente diffusi, afferma il prof. Verdi, devono incentivarci “a sentire di essere in un cammino comune”, ossia a considerare la scuola come il luogo, in sintonia con la famiglia, preposto ad insegnare la relazione, la vita, il valore del lavoro ed il rispetto delle regole. Un'emozionata dott.ssa Dolci, fiera ed orgogliosa di essere nella “sua casa”, ha ripercorso analiticamente il suo iter in magistratura e le sue principali operazioni portate a termine, in particolare , “Aemilia” e “Crimine Infinito” ed ha aggiunto: “Mi sono chiesta come abbiano fatto persone così lontane da noi per cultura e tradizioni, a colonizzare la nostra regione. Le famiglie calabresi non si sono imposte da sole, siamo noi che abbiamo fatto entrare la 'ndrangheta, a cui si sono rivolti molti imprenditori lombardi, in particolare per lo smaltimento dei rifiuti, proprio perchè questa offre servizi illegali e prestazioni a prezzi stracciati”. Ma, se il quadro è così nero, abbiamo ancora una speranza di poter vincere? Il magistrato è convinto di sì, perchè, proprio lei, che si qualifica come umile servitore dello stato, si impegna con forte senso del dovere per offrire ai cittadini un futuro di onestà, legalità e valorialità.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia
Fotografia
Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Intermeeting sul Centenario Lions

Il LC Castelleone, presieduto da Dante Corbani, da un'idea nata dal Coordinatore del Centenario del Club, Luigi Manfredoni, ha dato vita ad un intermeeting dedicato a questo evento, unitamente ai Club Crema Host (Presidente Paola Orini), Soresina (Albino Gorini), Soncino (Primo Podestà), Pandino Gera D'Adda V. (Anna Fiorentini), Crema Gerundo (Amedeo Zaccaria), Crema Serenissima (Claudio Bolzoni), Pizzighettone Città Murata (Vicepresidente Agostino Zaccarini), Leo Club Crema (Debora Gritti).
Relatore d'eccezione il Coordinatore Distrettuale del Centenario Massimo Camillo Conti, che ha esordito con un appassionato ricordo di Melvin Jones, nato in Arizona, poi trasferitosi a Chicago, dove entrò a far parte del Business Circle, un gruppo di uomini d'affari, di cui divenne ben presto segretario. A questo punto, si chiese se queste persone, che godevano di successo per il loro impegno, la loro intelligenza ed ambizione, potessero mettere il loro talento e la loro intelligenza e conoscenza al servizio della comunità per migliorarne le condizioni. Dopo aver invitato delegati di molti club di tutto il Paese, si riunì con loro a Chicago per porre le fondamenta di un'organizzazione per servire i più bisognosi, per cui il 7 giugno 1917 nacque il Lions Club International. Oggi, i Soci sono più 1.350.000, presenti in più di 200 Paesi del mondo.
Nell'anno lionistico 2014/15 sono iniziate le celebrazioni per il Centenario Lions e si chiuderanno il 30 giugno di quest'anno. Lo scopo delle celebrazioni era servire almeno 100.000.000 di persone nei seguenti ambiti: giovani, ambiente, vista, fame, in seguito, diabete.
Ad oggi, sono state servite più di 227.500.000 persone: 70.000.000 (tema giovani), 70.000.000 (tema ambiente), 35.000.000 (tema vista), 50.000.000 (tema fame), 5.000.000 (tema diabete).
Cento soci Lions e Leo hanno partecipato alla serata, molto importante per il contenuto celebrativo e per la presenza del Governatore Distrettuale Giovanni Bellinzoni, del 1VDG Giovanni Fasani, del 2VDG Angelo Chiesa, del PDG Adriana Cortinovis Sangiovanni e del Presidente di Zona A Enrico Stellardi. Tutti hanno espresso parole di plauso per questo evento, che ha riunito in un'atmosfera di armonia tanti soci, i quali sono stati ampiamente ragguagliati dal relatore anche riguardo alle iniziative multidistrettuali: l'emissione di un francobollo e di una moneta commemorativi, la creazione di un leoncino della Thun, il libro “La storia Infinita”, redatto dai rappresentanti di tutti i Distretti, la partecipazione al giro d'Italia 2016/17, un premio giornalistico per articoli scritti sulle principali testate a tiratura nazionale, una regata velica in Adriatico, oltre a gadget e pin riguardanti l'evento.
A completamento della relazione, ogni club, che ha lavorato per il Centenario, ha visto la citazione della propria attività in una dimensione di apprezzamento ed orgoglio del proprio “we serve”.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Meeting su Nazareth

Il LC Soresina ha chiuso il mese di marzo con la cerimonia di introduzione di un nuovo socio, il brillante e giovane avvocato Gianni Barbieri, presentato nel suo ricchissimo curriculum da Marinella Premoli ed accolto con grande gioia dal Presidente Albino Gorini, che ne ha sottolineato la levatura umana e professionale degna dello storico club Soresina.
Il meeting è poi proseguito con un'intensa relazione “Nazareth, un'esperienza tra cultura storica e spiritualità”, tenuta dall'arch. Paolo Mariani, dal 1990 docente e coordinatore del settore restauro al CFP della Regione Lombardia, fondato e magistralmente diretto per tanti anni dal socio Amilcare Achilli, che, in virtù della reciproca amicizia e collaborazione, ne ha sintetizzato il ricco curriculum, in cui spiccano, oltre all'importante collaborazione con l'Istituto Veneto per i Beni Culturali, anche i lavori di restauro nella Spianata delle Moschee a Gerusalemme, della basilica della Natività a Nazareth e della grande Moschea di Sana'a in Yemen. La basilica greco-ortodossa dell'Annunciazione è sorta negli anni '60, per volontà di Paolo VI, proprio nel Paese dove convivono le tre religioni monoteiste. E' situata dove c'è la casa di Maria, è ricca di mosaici ed elementi pre-romani, è circondata da ulivi ed è vicina alle terme, successivamente trasformate in bazar. Lo studio dell'impianto urbanistico-architettonico è stato promosso, sia per fermarne il degrado, sia per farlo diventare un luogo di attrazione per i turisti. Tra questi, moltissimi provengono dall'Est Europa, per l'approccio molto intimo e sentito. I preziosi affreschi, raffiguranti episodi evangelici, col tempo, hanno subito un forte degrado, che ha richiesto un progetto, non solo di restauro, ma anche di risanamento e di rimozione dei danni prodotti dall'umidità. L'intervento è stato completato dal punto di vista progettuale, ma, per ora, dal punto di vista della realizzazione, i lavori sono fermi. Il messaggio che l'arch. Mariani ha voluto trasmettere è questo: si va in questi luoghi sacri sì, per restaurare, ma anche per portare il nostro know-how, al fine di concretizzare un'azione di intervento e di insegnamento di un'adeguata manutenzione di quanto restituito al primitivo splendore.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Fotografia

Presentazione Services al Governatore

“Non vi è nulla che la volontà umana non creda di poter ottenere grazie alla libera azione del potere collettivo degli individui”: con queste parole di Tocqueville il presidente del LC Soresina, Albino Gorini, ha aperto la serata dedicata alla presentazione dei services del Club al Governatore Giovanni Bellinzoni, al 1 Vice Giovanni Fasani, al Segretario distrettuale Roberto Bolici ed al Presidente di Zona Mathijs Heyligers. La visita è stata l'occasione per riflettere, crescere ed analizzare nuovi modi di fare servizio e di vivere la vita associativa. Proprio in quest'ottica, il Club ha riservato molta attenzione al territorio concludendo il progetto del Centenario con la collocazione di cartelli indicatori di edifici presenti in luoghi di interesse collettivo di grande valore storico artistico. Ha dedicato il giardino prospiciente la sua sede all'artista soresinese Federica Galli ed assegnerà il premio annuale dedicato a Francesco Genala, Ministro nei governi Depretis e nel primo governo Giolitti, ad una persona particolarmente meritevole per l'apporto culturale, economico, storico offerto al territorio. L'attenzione al problema della vista, con la raccolta degli occhiali usati a Soresina, S. Bassano, Grumello ed Annicco e l'organizzazione, a novembre, della giornata della lotta al diabete, in collaborazione con il dott. Pollastri, diabetologo del presidio ospedaliero soresinese Robbiani, saranno l'occasione perchè i Soci possano incontrare la popolazione, mettendo al servizio le proprie competenze e professionalità in risposta alle sollecitazioni ricevute dal territorio. La scuola, per il LC Soresina, assume un ruolo importante: verranno ripresi il concorso internazionale “Poster della Pace” ed i corsi di Sicurezza stradale e saranno assegnate borse di studio a studenti meritevoli. Oltre ai due defibrillatori già donati alla città di Soresina ed al Centro Assistenza di Pronto Intervento, ne verranno consegnati altri quattro, destinati a collettività giovanili del territorio.
Da parte sua, il Governatore si è complimentato per l'attività ricca, dinamica, armonica e caratterizzata da una progettualità pluriennale, attuabile “Insieme con coraggio e tenacia”, come recita il suo motto. A conclusione della serata, Bellinzoni ha consegnato un riconoscimento per i 15 anni a Giorgio Armelloni, Lodovico Bottini e Luigi Scolari, per i 30 anni a Marinella Premoli. Accanto a loro sono stati molto apprezzati per l'appartenenza pluridecennale al Lions gli unici due soci fondatori sempre presenti: Gianpaolo Rugarli e Mario Palù, esempi di dedizione da sempre.

Adriana Cortinovis Sangiovanni

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina



Torna alla Home Page
Torna alla Home Page