Fotografia

Comitato distrettuale Terza Età – Anziani… un tesoretto nascosto per la società

Nella mattina di sabato 13 aprile , il Comitato distrettuale Università della Terza Età ha dato appuntamento
presso il Collegio Universitario Santa Caterina di Pavia per il Convegno “ Terza … quarta età: una risorsa da considerare per la nostra società”. Nell’’introduzione le Lions Lorenza Raimondi e Luigia Favalli del comitato organizzatore hanno espresso la finalità di contribuire a “ favorire l’ invecchiamento attivo per gli anziani stessi e per una rilettura innovativa della società”; ha poi preso la parola la prof Enrica Chiappero, capo del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’ateneo pavese, illustrando grafici di analisi della struttura della popolazione in Italia ed Europa, con osservazioni sui tassi di natalità, aspettative di vita, flussi migratori. Da qui la riflessione su caratteristiche delle persone anziane, situazioni lavorative di lavoro ed economiche, con particolare attenzione al ruolo significativo sui consumi, anche culturali, sulle reti di solidarietà. La prof . Chiappero, in conclusione del suo intervento di alta professionalità , ha posto l’accento sul valore del tempo, in direzione della necessità di una società umana e socialmente inclusiva che faciliti la partecipazione attiva, che trasformi l’invecchiamento in un’opportunità.
A seguire ci sono state testimonianze :dal mondo dello sport l’avv. Federico Martinotti presidente onorario di Panathlon Pavia, dal volontariato la dott.ssa Marisa Arpesella presidente della Croce Verde di Pavia, dal mondo imprenditoriale il Lions Aldo Pollini, quindi l’avv. Ambrogio Robecchi Majnardi presidente dell’Università delle tre Età di Pavia, dal giornalismo la dott.ssa Vitalba Paesano di Grey Panthers di Milano. Fil rouge che ha unito gli interventi il ribadire, confortato da esperienze dirette vissute ed ancora in atto, che gli anziani per vivere bene devono avere uno scopo, coltivare i rapporti sociali, non negare i limiti che l’età porta, ma non identificarsi con essi e soprattutto essere disposti verso gli altri e provare cose nuove. A conclusione, l’intervento del PDG Adriana Cortinovis Sangiovanni, coordinatrice della Comunicazione e del Comitato Cittadinanza Umanitaria Attiva, che ha sottolineato come il convegno abbia concorso a dimostrare efficacemente quanto l’invecchiamento attivo sia utile a contribuire a risolvere le principali sfide dell’invecchiamento della popolazione; in tal modo si supera quella visione di terza età come fase passiva dell’esistenza, caratterizzata solo da bisogni di assistenza, a favore di una visione della persona anziana come protagonista della vita sociale. I Lions sono aperti , come prevede il piano di Cittadinanza Umanitaria Attiva, ad ideare progetti e cure indirizzate a questa finalità. Urgente dunque far capire ai giovani la necessità di guardare agli anziani come una risorsa preziosa e negli anziani far emergere la consapevolezza , pur nell’obiettività di alcuni vincoli, di vivere un periodo d’oro in cui trasmettere la saggezza accumulata in un’intera vita.

Fotografia

Torna all'inizio della Pagina Torna all'inizio della pagina


Torna alla Home Page
Torna alla Home Page